rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca Portogruaro

Vende venticinque tonnellate di ferro non "suo", 45enne nei guai

Spiccata una denuncia per furto e truffa. L'uomo ha contattato una ditta di Summaga per far spostare del materiale di una ditta per poi rivenderlo

Come Totò aveva tentato di vendere la Fontana dei Trevi, anche un 45enne del Pordenonese ha cercato di truffare un'azienda di Summaga dichiarando di essere proprietario di circa 25 tonnellate di materiale ferroso. Da asportare. Peccato che il carico fosse invece di un'altra azienda, che dall'oggi al domani si è ritrovata un ammanco enorme di merce.

"Colpa" del 45enne, che nei giorni scorsi si era presentato a una ditta di servizi ecologici di Summaga chiedendo di spostare tutto quel materiale. Per poi venderlo. Mercoledì, quindi, arriva una denuncia ai carabinieri di Pordenone per furto. Mancano tonnellate di putrelle, travi, assi da un campo dell'azienda derubata. Lo stesso materiale viene trovato nel magazzino della ditta di Summaga. Semplice quindi fare due più due per gli inquirenti, dopo che entrambi gli stabilimenti coinvolti erano caduti dalle nuvole. Controllando la puntigliosa documentazione della ditta del Portogruarese si è riusciti a risalire all'origine dell'inganno. Nel mirino è finito quindi D.G., pordenonese, denunciato per furto e per truffa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vende venticinque tonnellate di ferro non "suo", 45enne nei guai

VeneziaToday è in caricamento