menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Oltre un milione di basi musicali duplicate, "pirata" denunciato

Il leader 37enne di una band caorlotta vendeva le tracce online tramite un suo sito ora sequestrato. In sei mesi registrati 70mila euro di ricavi

Aveva trovato un modo remunerativo per condividere la propria passione per la musica. Remunerativo ma illegale. Il leader di una band caorlotta, M.T., 37enne, per la seconda volta si è visto sequestrare un sito internet per la vendita di basi musicali compresse coperte da diritto d'autore duplicate in barba alla legge. Il nucleo di polizia tributaria di Venezia, che già nel 2012 si era imbattuto nel musicista, durante la nuova perquisizione domiciliare ha scovato circa un milione di basi mp3 tra  quelle pronte per la spedizione e quelle custodite all'interno di un hard disk esterno.

L'offerta, pubblicizzata anche online, prevedeva un "pacchetto" da 10mila brani che, all'interno di un cofanetto composto da dieci dvd, venivano spediti per posta ai clienti. Un mercanteggio a prezzi irrisori e a formati compressi che aveva permesso al musicista di ottenere ricavi di oltre 70mila euro in soli sei mesi, ovviamente non dichiarati al Fisco).

Alla fine dell'operazione, condotta con la collaborazione dell’Ufficio Antipirateria della Direzione generale della Siae di Roma e della Federazione contro la Pirateria Musicale di Milano, il musicista è stato denunciato per aver diffuso a fini di lucro opere tutelate dal diritto d’autore mediante l’impiego di reti telematiche e il suo sito è stato sottoposto a sequestro preventivo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento