Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ex Vida venduta, i residenti "Offesa alla città, almeno non sia a uso commerciale" - VIDEO

Giovedì abitanti e associazioni alla I Commissione, dedicata alla cessione dell'antico teatro di Anatomia in campo San Giacomo

 

"Vogliamo riprenderci i nostri spazi. Negli ultimi due mesi abbiamo riempito l'ex teatro dell'Anatomia con teatro, cinema, attività per bambini, dimostrando che il patrimonio pubblico usato per i cittadini ha un effetto straordinario per la città". La mobilitazione, però, non è bastata. Elena La Rocca (M5S) racconta così la vendita dell'immobile veneziano: "La richiesta avanzata dai cittadini di esercitare il diritto di prelazione sull'acquisto dell'immobile non è stata presa in considerazione dalla Giunta", come sempre perché "la necessità di salvaguardare quel poco di vita cittadina rimasta a Venezia viene dopo l'obbiettivo politico di far cassa sempre e comunque". "Mi aspettavo, tuttavia, un'apertura, visto che è gratis, sulla possibilità di negare alla Regione (o futuri proprietari) il cambio di destinazione d'uso dell'immobile".

Oggi questo è vincolato a "tipo SU - Unità edilizia speciale preottocentesca a struttura unitaria", compatibile con attività museali, sedi espositive, biblioteche, archivi, attrezzature associative, teatri, sale di ritrovo e attrezzature religiose. "Anche su questo fronte - continua La Rocca - in conferenza dei capigruppo è calato un inquietante silenzio e le scuse addotte ('non ci è arrivata alcuna richiesta di cambio d'uso', sono apparse deboli e poco rispettose delle richieste della città. È stata altresì negata la possibilità di convocare con urgenza la commissione competente, la V, con i relativi tecnici e l'assessore, al fine di poter conoscere la linea politica della maggioranza. Stiamo attendendo il consenso della presidente del Consiglio alla convocazione della Commissione I, che tuttavia non può fornire le necessarie informazioni tecniche. Ritengo doveroso impedire l'ennesimo cambio di destinazione d'uso e su questo daremo battaglia in Consiglio".

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento