rotate-mobile
Cronaca San Donà di Piave

Venerdì 13 sfortunato per il ladro sorpreso in treno con la refurtiva

Un 24enne di origini serbe è stato controllato dalla polfer vicino alla stazione di San Donà. Con sé aveva due pc e uno smartphone rubati

Un venerdì nero per lui. Del resto girare in treno con il bottino di un furto espone perlomeno a rischi. Gli stessi che ha corso venerdì un 24enne di origini serbe già in passato protagonista di colpi (anche in chiesa) e processato per un incendio doloso appiccato nell'appartamento di chi lo ospitava.

Una faccia conosciuta, insomma. Per questo gli agenti della polizia ferroviaria di Portogruaro, una volta individuato il giovane, hanno deciso poco dopo la stazione di San Donà di Piave di effettuare un controllo. Con sé il 24enne aveva infatti due computer portatili e uno smartphone, consegnato quest'ultimo spontaneamente dal pregiudicato.

E' bastato un veloce controllo con l'aiuto delle altre forze dell'ordine per ricostruire il percorso di quei pc: gli stessi, infatti, erano stati trafugati in un'agenzia immobiliare di Portogruaro. Che a breve potrà riaverli a disposizione. Il 24enne è stato denunciato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Venerdì 13 sfortunato per il ladro sorpreso in treno con la refurtiva

VeneziaToday è in caricamento