menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Venetian Heritage, nel 2018 fondi per allestire una delle sale delle Gallerie dell'Accademia

In tutto oltre 1,2 milioni destinati l'anno prossimo a restauri di opere d'arte. C'è anche la “Madonna in Gloria con otto santi”, proveniente dalla chiesa di San Pietro martire in Murano

Il Consiglio di amministrazione di Venetian Heritage, riunitosi a New York, ha deliberato il finanziamento di una serie di progetti artistici stanziando in tutto oltre 1,2 milioni di euro. Il più importante riguarda l’allestimento della sala numero 5 della seconda ala delle Gallerie dell’Accademia, per un valore di oltre 543mila euro (fondi raccolti in occasione del Gala Benefit Event di giugno 201), dando seguito al progetto iniziato nel 2014 grazie al sostegno di Samsung. Una importante donazione di 357.700 euro è giunta invece da Mrs. Neda Young per il restauro di una chiesa rinascimentale di Ra?iš?e sull’isola di Curzola, in Croazia.

Restauro per la Pala d'altare della chiesa di San Pietro Martire

Tornando in laguna, Venetian Heritage finanzierà il restauro della pala d’altare di Giovanni Bellini “Madonna in Gloria con otto santi” proveniente dalla chiesa di San Pietro martire in Murano. L’opera sarà affidata all’opificio delle Pietre dure di Firenze, grazie ad un finanziamento di 127mila euro circa. Poi il restauro del dipinto “L’indovina” di Giovan Battista Piazzetta, custodito alle Gallerie dell’Accademia (per 46mila euro) e quello della cupola della chiesa della Maddalena (oltre 14mila euro).

Acquistata L'Allegoria della speranza

Nel mese di settembre si è conclusa la raccolta fondi, di cui Venetian Heritage è stata capo cordata, per l’acquisizione del dipinto de "L’Allegoria della speranza" di Giorgio Vasari. Venetian Heritage ha contribuito all’acquisizione con un finanziamento di 65mila euro e ha organizzato il trasporto dell’opera a Venezia, sostenuto da Arterìa Stattis con una sponsorizzazione tecnica. Altri 23mila euro saranno garantiti per la realizzazione dei supporti lignei del dipinto e di tutti gli altri pannelli che compongono il ciclo pittorico vasariano, in previsione del definitivo riassemblaggio del soffitto. Co-finanziata, inoltre, la realizzazione della mostra “Canova, Hayez e Cicognara. L’ultima gloria di Venezia” alle Gallerie dell’Accademia (29 settembre 2017 – 2 aprile 2018) e, con l'occasione, sostenuto anche il restauro di alcuni gessi provenienti dalla Collezione Farsetti e dai depositi delle Gallerie con un contributo complessivo di 40mila euro.

I Vasari a New York e New Orleans

I dipinti di Paolo Veronese, provenienti dalla chiesa di san Pietro martire, restaurati da Venetian Heritage grazie al sostegno di Bulgari, dopo essere stati esposti alle Gallerie, sono volati oltreoceano: le due opere, che fino a questo momento non erano mai uscite da Venezia, sono ora esposte alla Frick Collection di New York, uno dei musei più prestigiosi al mondo, mentre la prossima primavera, prima di rientrare a Murano, saranno esposte al celebre New Orleans Musem of Art.

Recentemente, infine, sono stati nominati alcuni nuovi soci di Venetian Heritage come Sir Anish Kapoor, uno dei più importanti artisti viventi, e Mrs. Suzan Sabanci Dinçer, membro di spicco di una delle famiglie industriali più influenti della Turchia

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento