Il Veneto chiederà la riapertura di bar, ristoranti, palestre e servizi alla persona

Questo pomeriggio vertice delle Regioni con il Governo. Zaia chiederà che gli operatori del turismo possano "scaldare i motori" in vista della possibile riapertura

«Chiederemo l'apertura dei servizi alla persona, dei negozi, bar, ristoranti, centri sportivi e palestre». Lo ha annunciato oggi il presidente del Veneto Luca Zaia, nel corso del consueto punto stampa dalla sede della protezione civile di Marghera, anticipando le richieste che verranno avanzate al vertice con il Governo nel pomeriggio.

Il governatore ha sottolineato che per quanto riguarda il turismo chiederanno quantomeno di «permettere agli operatori del settore di iniziare ad accendere i motori al minimo e di pensare ai distanziamenti rispettando le linee guida».

«Non abbassiamo la guardia»

Zaia si è dimostrato fiducioso per l'andamento sul fronte dei ricoveri, evidenziando come le terapie intensive, di fatto, siano ormai state ripulite da pazienti positivi al covid19. «Nelle terapie intensive - ha spiegato - siamo ormai "covid free"». Rimarcando come sia indispensabile non abbassare la guardia, perché il virus è estremamente contagioso, Zaia ha detto che «i dati sono inconfutabilmente positivi, stiamo andando incontro alla negativizzazione nel sistema sanitario. Facciamo il tampone ogni 10 giorni ai medici in prima linea. Le nuove infezioni sono del 3 per mille. Su 1200 tamponi sanità, ne sono stati trovati 3 positivi. Stiamo  andando verso una condizione di sostenibilità».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Il Veneto resta giallo? Zaia: «Dipendiamo da Rt, ma non abbiamo demeriti per cambiare zona»

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • Domani si decide sul colore del Veneto, Zaia: «Pressione su ospedali, ma tutto sotto controllo»

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

Torna su
VeneziaToday è in caricamento