menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La neve in Veneto "si fa aspettare": fiocchi su Venezia nel pomeriggio

Il clou della perturbazione tanto temuta arriverà in area lagunare solo nel tardo pomeriggio. Previsti cumuli, specie nell'entroterra, di dieci centimetri. La bora spirerà tutto il giorno

La neve è solo posticipata, ma arriverà. Forse non in quantità "ingestibili" come dieci giorni fa, ma comunque il centro metereologico Arpav di Teolo prevede anche per alcune zone del Veneziano, specie nell'entroterra, accumuli di circa dieci centimetri. Una quantità paragonabile a quella che ha mandato in tilt la viabilità dell'hinterland mestrino lo scorso lunedì di Carnevale.

La perturbazione tanto annunciata (e temuta), però, va a rilento: se mercoledì le previsioni parlavano del clou in mattinata, ora tutto è rimandato al tardo pomeriggio, con l'abbassamento di qualche grado delle temperature. Freddo e gelo per tutta la giornata fino a venerdì mattina, quando mano a mano la situazione meteo migliorerà gradualmente. La bora, in ogni caso, spirerà forte per molte ore, rendendo gli spostamenti, specie in centro storico, ancora meno agevoli. La macchina del piano neve di Ca' Farsetti è comunque già entrata in azione, tentando di "giocare in anticipo". Oltre trecento le persone coinvolte. Anche per evitare nuove proteste feroci da parte di automobilisti e residenti.

Il meteo continuerà a fare i capricci anche per i giorni seguenti: sabato sera, infatti, è prevista una nuova nevicata, anche se non persistente, per poi domenica, giorno di elezioni, mutare tutto in pioggia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento