menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Veneto resta ancora in area gialla

Il ministro della Salute Speranza ha firmato le tre ordinanze che cambiano i colori a 8 Regioni e rinnovano le misure per altre 5. La nostra Regione non diventa arancione

Sulla base dei dati della cabina di regia il ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato un'ordinanza che sposta 5 regioni in area gialla. Una seconda ordinanza sposta 3 regioni e la provincia di Bolzano in area arancione. Infine una terza ordinanza rinnoverà le misure per 5 regioni i cui termini restrittivi erano in scadenza. Nel nuovo scenario, il Veneto rimane in area gialla, nonostante ci fossero timori su un possibile cambio di colore (arancione), in virtù di un Rt tra i più alti in Italia. I provvedimenti firmati questa sera saranno pubblicati in Gazzetta Ufficiale domani e avranno efficacia da domenica 6 dicembre. Lo riporta Today.

La cabina di regia ha dato il proprio assenso al passaggio da area rossa ad arancione per Valle d’Aosta, Campania, Toscana, Alto Adige. Passano da area arancione a gialla Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Marche, Puglia e Umbria. Si rinnovano le misure restrittive vigenti per Abruzzo, Basilicata, Calabria, Lombardia e Piemonte.

Complessivamente, quindi, la ripartizione delle Regioni e Province Autonome nelle aree gialla, arancione e rossa è attualmente la seguente:

  • area gialla: Emilia Romagna,  Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Molise, Provincia autonoma di Trento, Puglia, Sardegna, Sicilia, Umbria, Veneto 
  • area arancione: Basilicata, Calabria, Campania, Lombardia, Piemonte, Provincia Autonoma di Bolzano, Toscana, Valle d’Aosta
  • area rossa: Abruzzo
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento