Cronaca

Nessuna sorpresa dal report Iss, Veneto a rischio moderato: resta in area gialla

L'indice Rt si attesta tra 1 e 1,25 nella maggior parte dei territori. Ma l'epidemia non è ancora in fase di regressione

L’indice di contagio scende, ma ci sono ancora dieci regioni ad alto rischio. Secondo quanto si legge nella bozza del report di monitoraggio ministero della Salute-Iss, nella settimana che va dal 16 al 22 novembre l’indice Rt è sceso a 1,08 (la settimana precedente era stimato all’1,18). Ciò vuol dire che l’epidemia non è ancora in fase regressiva perché ogni persona infetta ne contagia mediamente più di una. Il Veneto è indicato tra le Regioni a rischio moderato e per ora resta in area gialla. Lo riporta Today.

Nel dettaglio, si riscontrano valori medi di Rt tra 1 e 1,25 nella maggior parte delle regioni In 4 regioni l’indice di contagio è inferiore a 1, indicando una diminuzione significativa nella trasmissibilità. Ci sono comunque segnali positivi di rallentamento della curva epidemiologica, come specifica anche l’Iss nel report. 

L'indice Rt nelle regioni italiane

In basso i valori dell'indice Rt nelle regioni italiane stando alla bozza del report. 

  • Abruzzo 1.06
  • Basilicata 1.21
  • Calabria 0.92
  • Campania 1
  • Emilia Romagna 1.07
  • Friuli Venezia Giulia 1.09
  • Lazio 0.88
  • Liguria 0.76
  • Lombardia 1.17
  • Marche 0.93
  • Molise 1.17
  • Piemonte 0.89
  • Provincia autonoma di Bolzano 1
  • Provincia autonoma di Trento 0.81
  • Puglia 0.99
  • Sardegna 0.71
  • Sicilia 1.04
  • Toscana 1.2
  • Umbria 0.74
  • Valle d'Aosta 0.99
  • Veneto 1.2
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nessuna sorpresa dal report Iss, Veneto a rischio moderato: resta in area gialla

VeneziaToday è in caricamento