menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Zona rossa e arancione: cosa può succedere al Veneto dall'11 gennaio

Un'ordinanza del ministro della Salute Roberto Speranza cambierà i parametri che decidono le restrizioni nei territori. Sotto la lente l'indice di contagio Rt

Il cambiamento delle regole che fanno scattare la zona rossa, arancione o gialla in Italia,  porterà da sei a dieci Regioni a rischio maggiori restrizioni a partire dall'11 gennaio 2021. Ma il percorso che porterà alla modifica degli indicatori di pericolo è accidentato e prevede una serie di tappe da raggiungere con particolare rapidità da parte del governo. Che dovrà fare i conti con l'opposizione degli enti locali e il rischio di ricorsi ai tribunali amministrativi regionali.

Zona rossa e arancione: Veneto a rischio

Come riportato da Today, ieri, al termine di una lunga giornata di incontri e colloqui con i capidelegazione della maggioranza, i presidenti di Regione e i membri del Comitato Tecnico Scientifico, il ministro della Salute Roberto Speranza ha annunciato l'intenzione di varare una stretta per il weekend del 9 e del 10 gennaio che porterà tutta l'Italia in zona arancione (secondo le prime ipotesi) o rossa (secondo quanto detto al termine del vertice con gli enti locali).

Speranza ha anche annunciato un'ordinanza ponte che tenga in piedi le restrizioni fino al 15 gennaio, data di scadenza del decreto legge 158/2020 2 dicembre e del Dpcm 3 dicembre, che dovrà poi essere rinnovato. Ma il ministro ha annunciato anche altro: «Stiamo facendo fare un approfondimento ai tecnici in modo da abbassare le soglie dell'Rt per accedere in zona rossa o arancione. Misura che incide sul modello della zonizzazione». E questo perché "Guardiamo all'Inghilterra che ha superato i 60mila contagi al giorno e dobbiamo essere consapevoli del lavoro eccezionale che abbiamo fatto. Dobbiamo usare precauzioni serie perché quella variante ci preoccupa per la velocità di contagio". I presidenti delle Regioni, a quanto pare, sono concordi sulla modifica in senso restittivo dell'Rt per accedere alle zone. 

Secondo l'ultimo report dell'Istituto Superiore di Sanità e del ministero della Salute l'indice Rt in Italia si è attestato a 0,93, ovvero appena sotto la soglia dell'1. In base ai criteri stabiliti con il varo del sistema delle zone attualmente tutta l'Italia è in zona gialla perché per far scattare la zona arancione uno dei criteri è che l'Rt sia sopra a 1,25. L'idea è quella di mantenere valido questo valore per l'ingresso in area rossa, portando a 1 quello per accedere all'area arancione.

Veneto in area arancione?

Solo in base ai dati del report Iss di venerdì si potranno individuare i nuovi colori delle varie realtà locali, per quanto, ad oggi, il Veneto si ritroverebbe in area arancione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    L'Rt in Veneto sale a 0,91, le richieste di Zaia oggi al Governo

  • Cronaca

    Altino, le indagini di Ca' Foscari svelano un porto

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento