menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Domani la cabina di regia, perché il Veneto potrebbe tornare in area gialla

La nostra Regione ha sempre avuto parametri da zona gialla, ma come spiegato da Zaia era stata inserita in area arancione «in via prudenziale»

Domani, venerdì 22 gennaio, si riunirà la cabina di regia che deciderà se mantenere o spostare le Regioni in fasce colorate di rischio differenti. Il Veneto la scorsa settimana era stato inserito in area arancione con l'ordinanza del ministro della Salute Roberto Speranza, ma gli indicatori fanno supporre che proprio per la nostra Regione ci potrebbe essere un cambio di colore.

Veneto in zona gialla o arancione

Ma facciamo chiarezza. La settimana scorsa, stando a quanto ha ripetuto in questi giorni il presidente della Regione Luca Zaia, il Veneto la scorsa settimana è stato inserito in area arancione in via prudenziale. L'Rt era 0,96, inferiore, seppur di poco, a 1, il valore fissato per accedere nell'area di rischio intermedia. La nostra Regione, anche in virtù di un'incidenza di positivi molto alta ogni 100mila abitanti, era stata inserita come "fuori quota". Per l'appunto in via prudenziale.

Ora, come confermato dal governatore oggi, l'Rt veneto è sceso a 0,86. A ciò si aggiunga che il trend di contagi è in netta decrescita rispetto alle scorse settimane e anche sul fronte dell'ospedalizzazione si sta andando incontro ad un graduale per quanto progressivo svuotamento dei posti letto. Mercoledì, ad esempio, è stata chiusa la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo, con il personale che potrà rientrare nella Pediatria di Portogruaro, dov'erano stati sospesi i ricoveri; allo stesso tempo Ulss 4 ha chiesto alla Regione di poter ridurre i posti in terapia intensiva all'ospedale jesolano, da 16 a 12 (in questo modo è stato anche possibile far rientrare personale medico e infermieristico a San Donà e Portogruaro).

Nel punto stampa di giovedì Zaia ha spiegato che i parametri della Regione erano sempre stati da zona gialla. «Venerdì ci sarà la nuova classificazione, - ha detto - non so quale sarà, noi i dati ce li abbiamo buoni. Vedremo se avremo zona arancione o gialla. Di certo non rossa».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    L'annuncio di Zaia: «È ufficiale, il Veneto da lunedì in zona arancione»

  • Politica

    Affidato all'Europa il salvataggio delle dune degli Alberoni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento