menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il commissario europeo per la Giustizia, Didier Reynders (foto Ansa)

Il commissario europeo per la Giustizia, Didier Reynders (foto Ansa)

Il Veneto rischia la zona "rosso scuro": test e quarantena per viaggiare in Unione Europea

Questo secondo la simulazione presentata oggi dal commissario europeo per la Giustizia. Non c'è l'ufficialità, e l'eventuale provvedimento dovrebbe essere tarato su dati più recenti

Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Emilia-Romagna, insieme alla Provincia autonoma di Bolzano, sarebbero le Regioni italiane a colorarsi di "rosso scuro" e ad essere sottoposte all'obbligo di test e quarantena per poter viaggiare nell'Unione Europea. È quanto emerge da una prima simulazione sugli ultimi dati raccolti dal Centro europeo per il controllo delle malattie (Ecdc), risalenti al 17 gennaio scorso, e in base ai quali è stata disegnata la nuova mappa del contagio in Europa, mostrata in anteprima dal commissario europeo per la Giustizia, Didier Reynders, oggi in conferenza stampa. Per il momento, sul provvedimento non c'è ancora alcuna ufficialità.

Se i dati del 17 gennaio fossero confermati, il Veneto finirebbe in "rosso scuro" perché presenta un numero cumulativo di casi superiore a 500 ogni 100mila abitanti negli ultimi 14 giorni (656), limite oltre il quale l'Ue ha deciso di inserire la nuova colorazione per segnalare l'elevato livello di rischio contagio. La Commissione Ue propone che tutti i viaggi non essenziali siano «fortemente scoraggiati finché la situazione epidemiologica non sia migliorata considerevolmente». Per chi arriva da quelle aree, gli stati devono prevedere un test prima della partenza e una quarantena all'arrivo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento