menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ponte Contarini

Ponte Contarini

Venezia, Comune stanzia 100mila euro per rendere accessibili i ponti Raspi e Contarini

Prosegue il progetto dell'Amministrazione di eliminazione delle barriere architettoniche in alcuni punti strategici della città. Sarà sfruttata la tecnica del "gradino agevolato"

Ponte Raspi e ponte Contarini finalmente accessibili. La Giunta comunale, su proposta dell'assessore ai Lavori pubblici, Francesca Zaccariotto, ha approvato nella seduta di lunedì mattina i progetti definitivi di due interventi per rendere accessibili i due ponti, l'uno nel sestiere di San Polo e l'altro in quello di Cannaregio. In entrambi i casi verrà utilizzato il "Gradino agevolato come soluzione tecnica alternativa", frutto di uno studio congiunto realizzato dagli uffici comunali e dalla Soprintendenza per i Beni architettonici per il paesaggio e per il patrimonio storico artistico di Venezia e laguna.

"Sono convinta - dichiara Zaccariotto - che le opere pubbliche abbiano, tra gli altri, l’obiettivo di migliorare progressivamente l’accessibilità urbana, realizzando in particolar modo interventi di eliminazione delle barriere architettoniche in alcune aree strategiche della città storica. È nota a tutti la difficoltà di intervenire in un tessuto tanto delicato e fragile come quello veneziano. La sua complessità e la sua unicità morfologica impongono infatti la massima cautela, ma questa Amministrazione dimostra ancora una volta il coraggio di assumere le decisioni anche più scomode nell'interesse dei propri cittadini, gestendo efficacemente le proprie risorse che risultano ancora troppo limitate".

Nel caso specifico di Ponte Raspi, che si trova in prossimità di Campo San Polo, lungo un percorso secondario, ma alternativo al principale di attraversamento dell'insula dei Boteri e San Cassian, e dunque particolarmente utile per migliorare il flusso pedonale da e verso Rialto, sarà realizzata una variante di scalino agevolato, che formerà una rampa, costituita da una lastra di trachite, intervallata da gradini in pietra d'Istria. Questa soluzione è resa possibile dal fatto che su entrambi i lati si accede al ponte da calli strette e prive di porte o affacci. Saranno collocati anche corrimani in acciaio brunito e riordinati i sottoservizi.

Diversa, invece, la soluzione progettata per il Ponte Contarini, dove verranno inseriti scalini agevolati rimovibili e non calpestabili, a forma di prisma triangolare, che misureranno 12 centimetri alla base, 14 in altezza e 60 in larghezza, e garantiranno dunque l'accessibilità nella parte centrale della gradinata. I fondi stanziati per la realizzazione degli interventi sono di 100mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento