menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Venezia decima città più inquinata: scatta allarme per le polveri sottili

L'aria che respiriamo non è sana. Una normativa del Comune regolerà l'utilizzo di impianti di riscaldamento e di combustione fino a metà aprile

L'aria che respiriamo mette a serio rischio la nostra salute, per la morsa dello smog, che nemmeno i limiti imposti dal Comune di Venezia sugli impianti di riscaldamento e sulla circolazione dei veicoli più vecchi sono riusciti a ridurre. Come riporta la Nuova, la situazione è allarmante, con una concentrazione di polveri sottili che continua a persistere molto alta da giorni.

A ciò si aggiunge il fatto che Venezia risulta la decima città italiana più inquinata, di certo non una posizione onorevole, preceduta dalle confinanti Padova e Treviso, rispettivamente al quarto e quinto posto. Da oltre una settimana, e probabilmente nei sette giorni a venire, le condizioni meteo continueranno ad essere favorevoli al concentramento dei gas inquinati scaricati, specie da impianti di riscaldamento e dal traffico.

C'è l'allerta per tutte le stazioni dell'Arpav, in via Tagliamento e nel Parco Bissuola, con la concentrazione di polveri sottili che ha superato il limite consentito ben di molto oltre le 35 giornate all'interno di un anno solare imposte dalle normative europee. Per questo, il Comune ha emanato un'ordinanza che rimarrà in vigore fino a metà aprile 2016, con la quale limiterà l'utilizzo degli impianti di riscaldamento: le temperature in casa, nelle scuole e negli uffici non dovranno superare i 19 gradi (con 2 gradi di tolleranza), mentre nelle industrie e nei laboratori artigianali non dovrà eccedere oltre i 17, sempre con due gradi "bonus".

Gli impianti a combustibile liquido o solido, invece, dovranno rimanere spenti dalle 16 alle 18 di ogni giorno, e sarà vietata anche la combustione in luoghi aperti, ad eccezione dei tradizionali falò dell'Epifania, il 5 e il 6 gennaio. Per i trasgressori multe dai 25 ai 500 euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento