rotate-mobile
Cronaca sottoportego del casin dei nobili

Venezia la puliscono i veneziani, via i graffiti dai muri di San Barnaba

L'iniziativa è partita sul gruppo facebook e si è allargata con il gemellaggio delle altre città che hanno aderito al "Cleaning day"

Venezia pulita dai veneziani. Domenica 26 maggio il gruppo nato sul web “I nostri masegni puliti e splendenti” si è dato appuntamento dalle pagine di Facebook al sottoportego del Casin dei Nobili per liberare da graffiti, manifesti e sporcizia muri, cassette postali, centraline Enel e pavimentazione. Un'iniziativa organizzata in gemellaggio con un gruppo di Milano, che a sua volta ieri a partecipato al “Cleaning day” per tornare a far splendere i centri cittadini.

Cleaning Day 2013 from Stefano Soffiato on Vimeo.

INIZIATIVA POPOLARE – Erano una ventina domenica a San Barnaba, armati di tutte bianche, guanti e pennelli. Per coprire scritte e disegni è stata usata una calce naturale che lascia “respirare” i masegni. Come riportano i quotidiani locali, oltre ai veneziani tra i 400 circa iscritti al gruppo Facebook ci sono anche australiani, tedeschi e francesi, tutti accomunati dall'amore per la Laguna. Nel vedere i volontari che si davano da fare tra il portico e corte Sant'Andrea in molti si sono chiesti cosa stesse succedendo e tanti turisti si sono stupiti del fatto che questo compito “toccasse” ai cittadini. L'anno scorso il gruppo aveva già ripulito Rio Terà San Leonardo, quest'anno ha agito in concerto con altre tredici città italiane per il cleaning day. L'obiettivo, spiegano gli organizzatori, non è quello di demonizzare chi scrive sui muri, ma spingere le amministrazioni a fornire spazi specifici per chi si vuole dilettare nella street art, evitando così di compromettere gli ambienti comuni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Venezia la puliscono i veneziani, via i graffiti dai muri di San Barnaba

VeneziaToday è in caricamento