rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cronaca

Avevano messo a segno furti ai danni di locali di tutto il Nord, arrestati

Quattro giovani sono finiti in manette dopo essere stati fermati a un posto di blocco al casello di Preganziol. Nella loro auto, nascosti, molti sacchetti con monete di provenienza illecita

Avevano compiuto svariati furti in tutto il nord Italia. Ora, però, la loro corsa si è conclusa al casello autostradale di Preganziol. I carabinieri del nucleo operativo di Venezia stavano aspettando il passaggio della loro Ford Mondeo, e per quattro giovani di origine romena senza fissa dimora sono scattate le manette.


I militari dell'Arma, il 29 novembre scorso, durante un normale appostamento, si sono accorti del passaggio nel Veneziano dei malviventi. Immediatamente è stato attivato un dispositivo di controllo per intercettare il veicolo. Durante la perquisizione dell'auto, gli agenti hanno trovato nascosti vari sacchetti di monete. Evidentemente il bottino di qualche colpo messo a segno ai danni di slot machine o cambiamonete di locali pubblici. Gli accertamenti successivi hanno collegato il denaro a svariati furti avvenuti in Veneto e Lombardia. Per i quattro quindi, nel frattempo sottoposti a fermo indiziario di delitto nel carcere di Venezia,  è stato convalidato l'arresto con l'accusa di furto pluriaggravato in concorso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avevano messo a segno furti ai danni di locali di tutto il Nord, arrestati

VeneziaToday è in caricamento