menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Venezia in un minuto", mini clip su Youtube per mostrare l'anima vera della città

Il progetto è stato presentato venerdì alla scala Contarini del Bovolo. E' stato concepito dallo scritto Alberto Toso Fei. I video mostreranno un'immagine meno stereotipata della città

E' stato presentato venerdì alla scala Contarini del Bovolo “Venezia in un minuto”, un progetto multimediale che racconta la città, la sua storia ultramillenaria attraverso filmati brevissimi (della durata di un minuto, per l’appunto) con curiosità aneddotiche, linguistiche, storiche, leggendarie. Il progetto, nato da un’idea condivisa tra Alberto Toso Fei – scrittore, autore e attore veneziano - e Vela, diventa oggi un nuovo canale YouTube, che accoglierà le prime clip pronte per la pubblicazione. A seguire, ci sarà poi un aggiornamento settimanale. Attraverso trame leggere ma accattivanti e una narrazione d’effetto, adatta a tutte le età, le clip riusciranno a comunicare un'immagine complessiva della Serenissima meno stereotipata e più aderente al suo spirito di città e civiltà viva, portatrice di storia e di storie attualissime ancora oggi.

I video “Venezia in un minuto” realizzati fino ad ora sono solo la prima parte di un progetto editoriale più ampio il cui palinsesto, ricco e flessibile, sfrutta le infinite opportunità e chiavi di lettura offerte dalla città. In cantiere ci sono già altri 50 mini video, con l’intenzione di realizzare contenuti in più lingue e di aprirsi all’intero territorio comunale raggiungendo non solo le isole ma anche la terraferma. "La promozione del territorio è una delle missioni di Vela - si legge in una nota - Attraverso il marchio Venezia Unica, si propone come lo strumento indispensabile per l’accesso ai servizi rivolti sia ai residenti che all’ampia tipologia di visitatori che ogni anno si reca a Venezia".

Il progetto, che avrebbe potuto prendere la forme di un nuovo libro di Alberto Toso Fei, è stato invece sviluppato per il pubblico del web, dove la fruizione di questi contenuti, brevi ma ampiamente godibili, consentirà, attraverso la loro visibilità sui canali di Venezia Unica, la fruizione immediata a un pubblico molto ampio di storie diverse: luoghi, circostanze, usanze, mestieri, leggende, misteri, aneddoti che, illustrando le bellezze della città, invitino a visitare un museo, una chiesa, un palazzo, un sito particolare. 

“Riteniamo che il web sia uno spazio dove – afferma Alberto Toso Fei - sarà più semplice trasferire il vero obiettivo che ha ispirato il progetto “Venezia in un minuto”: cioè quello di rendere consapevoli e partecipi il maggior numero di visitatori della ricchezza e della complessità di Venezia, intercettando chiunque si sia mosso, si metta, si metterà in viaggio per Venezia. Sempre più spesso non si presta attenzione al fatto che ogni singola pietra di questa città, portata necessariamente da un altrove, qui ha trovato un senso e un compimento, e che racconta una storia”. Non è un caso che la presentazione avvenga in uno dei monumenti più noti della città: la Scala Contarini del Bovolo, riaperto solo di recente al pubblico dopo un lungo periodo di chiusura a causa dei lavori di restauro che hanno riguardato soprattutto l'adiacente Palazzo Contarini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Attualità

Federica Pellegrini stasera al Festival di Sanremo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento