menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Meno tasse per gli studenti Iuav: più esoneri e riduzioni dal prossimo anno accademico

Nuovo sistema di calcolo introdotto nell'ateneo veneziano, sempre in base al reddito. Esonero per gli iscritti che provengono dalle zone terremotate del centro Italia

Pagheranno meno tasse gli studenti che si immatricolano o rinnovano l’iscrizione all’università Iuav di Venezia: dal prossimo anno accademico sarà adottato un nuovo sistema di tassazione che va incontro ai redditi più bassi e prevede di portare gli esoneri totali quasi al 20% degli iscritti e quelli parziali al 30%. Di fatto - spiega Iuav in un comunicato - il nuovo sistema moltiplica le possibilità di ottenere una riduzione del contributo di iscrizione con una “No Tax area” fino a 16mila euro di Isee (indicatore della situazione economica equivalente) e riduzioni per chi è sotto i 60mila euro.

A partire dal prossimo anno accademico, quindi, almeno un terzo degli studenti Iuav, in base al reddito, potrà pagare contributi universitari ridotti derivati dall’estensione delle forme di esonero: prima di tutto attraverso l’innalzamento da 13 a 16mila euro del limite della Legge di stabilità per l’esenzione totale. Inoltre sarà eliminata ogni altra forma di contribuzione per gli studenti, grazie all’inclusione di tutte le tasse (inclusa quella di laurea) nel contributo generale onnicomprensivo.

Il consiglio di amministrazione Iuav ha poi approvato altre misure a favore degli studenti: un calendario più agevole per i pagamenti, che passano da 2 a 3 rate, il mantenimento dell’esonero per disabilità fino al 50% di invalidità e l’esonero per gli studenti residenti nei comuni colpiti dal terremoto del centro Italia nel 2016 e 2017.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento