rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

“Train to be cool”, polizia ferroviaria incontra i giovani studenti delle quinte elementari

Gli alunni hanno visitato la stazione Santa Lucia di Venezia insieme agli agenti, in un progetto di educazione alla sicurezza e al rispetto delle regole sui treni e nell'area circostante

La polizia ferroviaria ha incontrato gli studenti delle quinte elementari dell’Istituto Ugo Foscolo di Mira e dell’Istituto Giuseppe Verdi di Mogliano Veneto, mercoledì e giovedì. Presenti il commissario capo, Teresa Gargiulo, e l’assistente capo, Fantini Donatella, del compartimento polizia ferroviaria per il Veneto, insieme al personale del Dopo Lavoro ferroviario e del gruppo Ferrovie dello Stato.

L’occasione è stata propizia per unire due progetti, "Progetto Scuola Ferrovia” portato avanti dal Dopo Lavoro ferroviario e dal gruppo Ferrovie dello Stato e il progetto “Train to be cool”, della polizia ferroviaria.

“Train to be Cool” è un’attività di educazione alla sicurezza ferroviaria nelle scuole, sviluppata dal servizio polizia ferroviaria su base nazionale in collaborazione con il ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca ed il supporto scientifico della Facoltà di Medicina e Psicologia dell’Università degli studi di Roma – La Sapienza, per sensibilizzare gli studenti al rispetto delle regole nelle stazioni e sui treni per la propria ed altrui incolumità. 

Questa volta la sede non è stata un istituto scolastico, ma la stazione ferroviaria di Venezia Santa Lucia. Gli ottanta studenti hanno cosi avuto modo di visitare dei treni Frecciarossa in sosta nella stazione, dove gli operatori e il personale delle ferrovie li hanno accolti, per poi spostarsi nel piazzale interno.

Approfittando del bel tempo sono state spiegate ai ragazzi le principali regole da osservare nelle stazioni e lungo le linee ferroviarie: "Non oltrepassare la linea gialla", "Non attraversare i passaggi a livello quando le sbarre sono abbassate", "Prestare attenzione in stazione evitando cuffie e musica alta", "Non attraversare i binari ma usare i sottopassi". I ragazzi hanno reagito con interesse e entusiasmo alla lezione, ricevendo in omaggio un segnalibro e un attestato di partecipazione.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Train to be cool”, polizia ferroviaria incontra i giovani studenti delle quinte elementari

VeneziaToday è in caricamento