menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Twitter

Foto Twitter

Madonna della Salute, al via le celebrazioni tra religioso e profano

Dureranno per tutto il fine settimana le iniziative organizzate in occasione della festa religiosa veneziana. Il programma è ricco e il meteo promette bene

Al via le celebrazioni in onore della Madonna della Salute a Venezia. All'insegna della "ricerca della felicità", secondo le parole del Patriarca Francesco Moraglia. Il 21 novembre la chiesa della Salute apre e chiude con il buio, dalle 5.50 alle 22.15. In questi orari è possibile fare una visita alla struttura e partecipare a una delle celebrazioni eucaristiche che si susseguono senza sosta dalle 6 alle 20 nei vari altari.

Prevista per le 22 la recita della Compieta, la preghiera serale dei cristiani, che conclude la giornata di festa. La mattina alle 10, invece, è stata celebrata la messa solenne presieduta dal Patriarca Francesco Moraglia, il momento religioso più atteso. Sabato sono in programma altre celebrazioni, con messe alle 9.30, 11, 12, 15, 16, 17.30 e domenica alle 9, 10, 11, 12, 15, 16, 17.30. Alle 22 di domenica, infine, sarà chiuso e smontato il ponte votivo.

Giovedì sera si è svolto il pellegrinaggio dei giovani con l’omelia del patriarca. A seguire le sue parole c'erano circa 1.500 ragazzi, provenienti sia da Venezia che da diversi comuni della provincia. Il tema dominante è stata la «ricerca della felicità»: il Patriarca ha sottolineato che non ne conosciamo i contenuti, perché i valori ci sfuggono e ci spingono a cercare scorciatoie per raggiungerla.

Sempre venerdì all’esterno della basilica, dalle 12 alle 16, è ormeggiato in punta della Dogana "Il nuovo trionfo", il trabacolo restaurato a Chioggia insieme al caiccio dell’omonima Compagnia di Marineria Tradizionale: parteciperanno alla festa portando idealmente il medico della peste dai Lazzaretti, scortato dai bastasi della quarantena. I cuochi preparano la castradina, la zuppa d’orzo e fagioli, i crostini di baccalà mantecato, i dolcetti veneziani, i "caramei" per i bambini e il vino di laguna.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I volontari si prendono cura del forte Tron

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento