menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Al via a Venezia la raccolta di abiti, scarpe, borse e giocattoli usati ma riutilizzabili

L'iniziativa proseguirà fino agli ultimi giorni di ottobre e coinvolge le parrocchie del centro storico di Venezia (isole comprese) e i giovani volontari che a fine mese saranno impegnati in questo progetto inserito nell'iniziativa "72 ore con le maniche in su"

Prende il via e proseguirà fino agli ultimi giorni di ottobre la raccolta di indumenti, scarpe e giocattoli, usati ma in buono stato e riutilizzabili, che coinvolge le parrocchie dell’intero centro storico di Venezia (isole comprese) e i giovani volontari che a fine mese saranno impegnati in questo progetto inserito nell’iniziativa di fine ottobre "72 ore con le maniche in su”. La raccolta riguarda espressamente i seguenti articoli: abiti, maglieria, biancheria, cappelli, scarpe (appaiate), borse e cinture, giocattoli, il tutto in buono stato e da poter essere riutilizzato.


LA RACCOLTA. Già in questi giorni la raccolta può cominciare a confluire nelle singole parrocchie o nei patronati che stanno anche ricevendo, in queste ore, gli appositi sacchi. Nei giorni 28, 29 e 30 ottobre, poi, una trentina di giovani volontari gireranno per Venezia e isole su alcune imbarcazioni per recuperare il tutto; quanto verrà raccolto andrà, quindi, a riempire alcuni container situati in zona Scomenzera; una volta selezionato dai volontari il materiale andrà, infine, a rifornire le mense e i dormitori di Tana e Betania a Venezia e Papa Francesco a Marghera. Parte del materiale sarà, inoltre, venduto e il ricavato andrà a sostenere le attività benefiche sostenute da Caritas Venezia - Buon Samaritano Onlus.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

Caldo anomalo, temperature record per febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento