rotate-mobile
Cronaca

Venezia scrive il suo futuro all'Expo di Milano 2015: "Ci sono tante idee"

Un comitato lagunare si prefigge l'obiettivo di contribuire a organizzare una parte dell'esposizione universale lombarda. Le linee guida saranno l'acqua, l'energia e il turismo

L'acqua, energia per la vita, come tema e filo conduttore, "con" e "per" Milano; il turismo, puntando a uno standard culturale elevato, che porti a far soggiornare i visitatori nel territorio provinciale più delle due-tre notti medie, come ambito operativo di partecipazione all'Expo 2015. Sono queste le linee di fondo a cui si intende improntare l'azione del Comitato Expo Venezia.

 

I sottoscrittori del protocollo d'intesa si sono riuniti in assemblea per fare il punto di quanto fatto e soprattutto di quanto resta da fare in previsione del 2015. "L'obiettivo che ci siamo dati - ha spiegato Laura Fincato, presidente delegato del comitato Expo Venezia - è quello che tutto il lavoro di preparazione di questi anni sia un'eredità per il futuro di questa terra e non un evento fine a se stesso. Non vogliamo fare una semplice operazione di stand, ma realizzare in maniera capace e autonoma una parte dell'Expo milanese, declinando qui i temi scelti, con un apporto fatto di idee, comunicazione, interscambio e proposizione di cose nuove. E questo ci offre anche l'occasione per innovare questa città e ripensare l'intera area".

 

Nel 2012, ha ricordato Fincato, sono stati sviluppati i rapporti con Milano e la Cina, indicando che il comitato nasce proprio in occasione dell'Expo di Shanghai 2010, con buone prospettive di realizzare la presenza con loro padiglioni nel 2015 delle città cinesi che ci sono collegate a Venezia. Ma anche, oltre alla scelta del tema, sono stati costituiti il comitato scientifico e due gruppi di lavoro aperti e sono state raccolte 25 idee progettuali, "scelte per originalità, fattibilità e attinenza alla tematica".

 

"Ora - ha guardato avanti Fincato - il compito del Comitato sarà quello di studiare la fattibilità dei progetti presentati perché possano diventare progetti veri e propri, trovando risorse, mettendo in ordine tutti i fattori e vedendo se stanno in piedi. Molto probabilmente, i progetti da 25 diventeranno 15, ma saranno le nostre best practices". Il presidente delegato ha concluso anticipando l'idea della creazione di una app e di un collegamento navetta via aeroporto con Milano. (Ansa)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Venezia scrive il suo futuro all'Expo di Milano 2015: "Ci sono tante idee"

VeneziaToday è in caricamento