Venezia tra le città dove crescono di più i canoni d'affitto (+2,1%)

Secondo il Rapporto sulle locazioni 2016 di Solo Affitti con Nomisma, in città prezzi d’affitto fra i più alti d’Italia e molti studenti universitari che condividono lo stesso appartamento

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Riceviamo e pubblichiamo:

"Venezia è fra le città italiane dove crescono di più i canoni di locazione: +2,1% rispetto allo scorso anno, contro una media italiana quasi invariata (-0,2%). È quanto emerge dal Rapporto sulle locazioni 2016 di Solo Affitti, rete immobiliare specializzata nella locazione con 340 agenzie (40 in Spagna), elaborato con il supporto scientifico di Nomisma. Il mercato italiano degli affitti si muove a macchia di leopardo: nel 2016 a diffuse contrazioni dei prezzi nel Sud Italia si contrappongono aumenti nelle città del Nord, oltre a Venezia anche a Trieste (+10,3%), Trento (+6,3%) Firenze (+2,5%) e Milano (+1,7%), con eccezioni a Bologna (-3,7%), Genova (-7,0%) e Torino (-0,1%). I canoni di locazione. Venezia si conferma una delle città dove costa di più vivere in affitto: il canone medio di locazione si attesta sui 578 euro (contro la media nazionale di 515 euro) e sale a 631 euro per gli immobili dotati di garage (573 in Italia), e a 646 euro per quelli arredati (563 a livello nazionale). Milano, con un canone medio di 931 euro, è la città più cara d'Italia e precede Roma, seconda, con 823 euro mensili e Firenze con 661 euro. Le città dove, al contrario, si registrano gli affitti più bassi sono Potenza (354 euro), Campobasso e Catanzaro (363 euro entrambe), e Perugia (376 euro). Chi vive in affitto. Venezia è il capoluogo di regione dive ci sono più gruppi di persone che condividono un appartamento in affitto (30%), più di Cagliari (25%), Bologna (22,3%) e Milano (20,8%). A ricorrere alla locazione nella città lagunare sono soprattutto coppie senza figli (40%), così come avviene ad Ancona e Campobasso (50% ciascuno), Firenze (46,7%) e Bari (45%). Fra i locatari veneziani anche coppie con figli (20%) e, in misura minore, single (10%). I contratti d'affitto più utilizzati. Dallo studio di Solo Affitti emerge che Venezia è il capoluogo di regione dove si utilizzano di più i contratti d'affitto per studenti universitari: nel 2016 sono stati impiegati nel 30% dei casi, più del triplo della media italiana (9,5%). Questa tipologia di contratto viene utilizzata molto anche a Trieste e Cagliari (25% ciascuno), poco a Napoli, Aosta (5% ciascuno) e Catanzaro (3%) e per niente a Trento, Palermo, Potenza e Milano. Nel capoluogo veneto vengono impiegati anche contratti di locazione con canone concordato (45%) e, in misura marginale, quelli transitori (15%) e liberi 4+4 (10%). Perché si vive in affitto. Gli studenti fuorisede che ricorrono all'affitto nella città lagunare rappresentano il 30% del totale (percentuale più alta in Italia) al pari di Trieste, più di Bologna (25%), Milano (24,2%), Catanzaro, Cagliari, Genova e Trento (20%). I veneziani utilizzano la casa in affitto soprattutto come abitazione principale (45%), meno per motivi di lavoro (25%). Quanto tempo per trovare casa. A Venezia servono 2,3 mesi per trovare un immobile in affitto, in linea con la media nazionale di 2,2 mesi. Tempi di attesa superiori si registrano soltanto a Napoli (3,4 mesi), Trieste (3 mesi), Genova, Perugia, e Potenza (2,8 ciascuno), Aosta e Bari (2,5 ciascuno), e Palermo (2,4). La ricerca di un appartamento in affitto risulta, invece, rapida a Cagliari (0,9 mesi), Trento (1,4) e Firenze (1,5). La permanenza nello stesso appartamento. Nel capoluogo veneto gli inquilini cambiano casa ogni 24 mesi (meno della media nazionale di 26,2 mesi). Triestini, trentini e perugini (18 mesi ciascuno nello stesso appartamento) sono i locatari più "insofferenti", palermitani (42 mesi), napoletani e cagliaritani (36 mesi ciascuno) quelli più fedeli. Le tipologie di immobile più richieste. A Venezia la tipologia di abitazione in affitto più richiesta è il trilocale (40%), soprattutto in periferia, poco più del bilocale (37,5%) domandato per lo più in centro e nelle zone di pregio. Poco richiesti i monolocali (12,5%) e i quadrilocali (12,5%)".

Torna su
VeneziaToday è in caricamento