menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Picchiato e lasciato a terra sanguinante da una baby gang

La zona tra Mestre e Marghera torna nell'incubo bande giovanili. Un veneziano è stato aggredito apparentemente senza alcun motivo

Un uomo aggredito da una gang di ragazzini, l'ennesimo caso che ha scosso le zone di Mestre e Marghera. Come riporta Il Gazzettino, nella giornata di mercoledì un residente avrebbe avvisato il 113 credendo ci fosse in corso una zuffa tra coetanei in via Einaudi. Una volta arrivate sul posto però, le volanti si sono trovate di fronte una scena ben diversa.

Gli agenti infatti avrebbero trovato una persona a terra sangiunante e sconvolta dall'accaduto. L'aggredito, S.A. veneziano di 38 anni, non sarebbe riuscito a spiegare alle forze dell'ordine il pestaggio nei suoi confronti. L'uomo è stato preso a calci e pugni dai ragazzini, tanto da richiederne il trasporto al pronto soccorso. Aveva il volto tumefatto dalle botte ma sarebbe riuscito a descrivere i suoi picchiatori come dei ragazzini molto giovani e italiani.

Le forze dell'ordine ora sono alla ricerca della gang che ha sferrato questa brutale aggressione. È di pochi mesi fa l'operazione della squadra mobile che ha sgominato la banda di ragazzini che, tra Mestre e Marghera, prendeva spesso di mira cittadini bengalesi. Ora anche per questi piccoli delinquenti la fuga non sarà facile, le forze dell'ordine hanno dichiarato tolleranza zero nei confronti di questi atti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento