menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tra sport e solidarietà, presentata la 29esima Venice Marathon

La competizione podistica per la prima volta sarà anche dedicata ai meno allenati: nasce una dieci chilometri parallela. Protagonista anche quest'anno Alex Zanardi

La Venice Marathon raddoppia: è stata lanciata martedì, nel corso di una conferenza stampa all'hotel Hilton Garden Inn di Mestre, la nuova VM10KM, la prima dieci chilometri non competitiva della storia della Venice Marathon, abbinata proprio alla 29esima edizione del prossimo 26 ottobre 2014. Gli organizzatori della maratona di Venezia, che si stanno già preparando alle grandi celebrazioni per il trentennale che cadrà nel 2015, hanno deciso da quest'anno di accogliere le innumerevoli richieste arrivate da appassionati delle medie distanze, fitwalkers e non competitivi, per regalare al vasto pubblico la possibilità di vivere la magia degli ultimi dieci chilometri della Venice Marathon. La VM10KM si correrà, infatti, lungo l'ultimo della gara, quello che dal parco San Giuliano di Mestre giunge in riva Sette Martiri tra due ali di folla dopo aver attraversato il Canal Grande sul ponte galleggiante di barche e aver sfilato in piazza San Marco. Un motivo in più per iscriversi alla corsa e coinvolgere familiari e amici, condividendo la magia dell'evento. Proseguono infatti a buon ritmo le iscrizioni alla maratona, che come ogni anno daranno diritto alla maglia ufficiale, un capo tecnico firmato Asics e presentato proprio martedì mattina in conferenza stampa.

“Questa nuova dieci chilometri è un omaggio al grande pubblico, a quella di fetta di amanti del movimento e del benessere non competitivo che rappresentano la linfa vitale del nostro movimento - ha dichiarato il presidente del Venice Marathon Club Piero Rosa Salva - lanciamo questa manifestazione per rispondere alle grandi sollecitazioni ricevute da parte di atleti italiani e stranieri non sempre competitivi per una 42 chilometri ma che vogliono anche godersi le bellezze di Venezia, e per far vivere ad un pubblico ancora più vasto emozioni straordinarie”.

Ma la conferenza stampa di questa mattina è stata soprattutto l'occasione per illustrare i risultati realizzati dalla “Maratona solidale” legata alla Venice Marathon 2013 e per presentare il Venice Marathon Charity Program 2014: un nuovo format di personal fundraising che vede coinvolte ben 15 associazioni no profit, con una raccolta fondi che ad oggi ha già superato i 20mila euro, e che ha il volto e il cuore del campione Alex Zanardi.

“La mia vicinanza alla Venice Marathon - ha commentato Alex Zanardi - nasce da un interesse sportivo. Da quando ho iniziato a correre in handbike ho disputato diverse maratone ma la Venice Marathon mi è entrata subito nel cuore perché per me resta una delle più belle al mondo. In questi anni ho potuto intavolare con gli organizzatori discorsi legati alla solidarietà e nel corso del tempo questi amici hanno portato avanti una raccolta fondi che per la mia associazione 'Bimbingamba' è a dir poco preziosa. Assieme abbiamo ridato il sorriso a moltissimi bambini che non si possono permettere protesi per problemi economici. Proprio grazie alla raccolta 2013 siamo riusciti a fornire protesi di braccio, spalla e gamba a quattro bambini stranieri dai quattro ai 17 anni. Per quanto riguarda quest'anno, credo molto in questo nuovo progetto di personal fundraising perché sono convito che gli eventi sportivi hanno la capacità di coinvolgere tante persone e questa formula ne coinvolgerà davvero molte. Infine, personalmente credo che la solidarietà dia molte gratificazioni anche a chi tende la mano”.

Lusinghiera è stata, infatti, ancora una volta la raccolta fondi legata all'edizione 2013 della maratona. Sono circa 15mila euro i soldi raccolti e destinati a Telethon, che finanzia la migliore ricerca scientifica sulle malattie genetiche, come la Sma II, Africa Mission - Cooperazione e Sviluppo che dal 2006 ad oggi è riuscita a perforare 14 pozzi d'acqua potabile e riattivare nove fonti idriche nell'arida Uganda ed infine all'associazione Bimbingamba di Alex Zanardi che ha fornito nuove protesi cinetiche a: Marina (Moldavia, 13 anni, protesi di gamba destra), Cristiana (Romania, quattro anni, protesi avambraccio sinistro), Judith (Congo, 17 anni, protesi di spalla per entrambi gli arti) e Saliou (Senegal, sette anni, protesi coscia destra).

“Al di là dei soldi raccolti - continua Rosa Salva - questa 'maratona solidale' è stata per noi molto importante per il contributo in termini di promozione e comunicazione che ha generato, non solo durante la Venicemarathon ma anche nei mesi successivi”.

Il nuovo Charity Program 2014 nasce, invece, dal desiderio da parte degli organizzatori di supportare un maggior numero di associazioni e abbracciare nuovi progetti. Da quest'anno il successo del ricavato dipenderà dalla rete di solidarietà che ogni associazione no profit aderente all'iniziativa sarà stata in grado di creare. Sono ben 15 le onlus che hanno aderito all'appello di Venice Marathon, ognuna con obiettivi e progetti diversi. Il modello si basa sul personal fundraising e ogni organizzazione deve impegnarsi a raccogliere fondi tramite il coinvolgimento di maratoneti, che a loro volta diventano ambasciatori di una buona causa e si attivano a raccogliere fondi attraverso una rete personale di amici e parenti. La raccolta avviene sul circuito “Retedeldono”, partner del Venice Marathon Charity Program 2014 e le donazioni vengono effettuate direttamente sul portale www.retedeldono.it, nell'apposita pagina creata da ogni organizzazione. Ad oggi, complessivamente sono già stati raccolti quasi 20mila euro.

Tornando alla VMKK10, sono già aperte le iscrizioni effettuabili online, sul sito www.venicemarathon.it, o presso gli uffici di Venicemarathon (via Linghindal 5/5 Mestre), L'iscrizione (18 euro fino al 23 ottobre e 25 euro nelle giornate del 24 e 25 ottobre) comprende: il pettorale, la t-shirt ufficiale, la medaglia ricordo, l'assicurazione, l'assistenza medica, il ristoro finale, il servizio di trasporto sacca-indumenti dalla partenza all'arrivo e i servizi di trasporto di ritorno da Venezia alla terraferma, dal Tronchetto al parco San Giuliano e un servizio gratuito di trasporto dalla stazione ferroviaria alla partenza. Anche la VM10KM potrà essere un'occasione per correre e fare del bene perchè il Venice Marathon Charity Program sarà abbinato anche a questa manifestazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Venerdì è sciopero dei trasporti del sindacato Sgb

  • Attualità

    I volontari si prendono cura del forte Tron

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento