menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sei bottiglie di Venissa per collezionisti: ricavato a famiglie colpite dall'acqua alta

L'iniziativa del ristorante di fondamenta di Santa Caterina. Le bottiglie costano fino a 5mila euro, ed erano destinate a rimanere nella cantina di famiglia

Il 12 novembre è un giorno che rimarrà tristemente nella memoriadi Venezia. La seconda acqua alta più grande di sempre ha colpito la laguna raggiungendo il livello di 187 centimetri. Tra i danni, la vigna di Venissa è stata completamente sommersa, un evento che potrebbe mettere in seria difficoltà il vigneto visto l’apporto di sale nel terreno, per quanto la speranza è che il vitigno locale possa resistere. Solo in primavera si saprà quanto piante riusciranno a sopravvivere. Molti anziani e famiglie delle isole stanno subendo difficoltà anche maggiori, nell’isola di Burano si è messa in moto la macchina della solidarietà, i più giovani aiutano gli anziani che spesso vivono da soli in case al piano terra.

6 bottiglie di vecchie annate

La famiglia Bisol per sostenere la comunità in questo momento difficile ha deciso di mettere a disposizione dei collezionisti e degli appassionati di vino 6 magnum di vecchie annate del vino Venissa, che erano state tenute per la cantina di famiglia. Bottiglie che partono da un valore di 990 euro per l’annata più recente, la 2014, fino ai quasi 5000 euro dell’annata 2010. Il ricavato sarà totalmente devoluto in beneficenza a sostegno delle famiglie colpite dall’acqua alta eccezionale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Riaperture, Zaia non esclude novità dopo il "tagliando" del Governo del 20 aprile

  • Cronaca

    Avm, per la commissione di garanzia la disdetta normativa è corretta

  • Cronaca

    Msc conferma due navi da crociera a Venezia

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento