Cronaca

Blitz al porto della Finanza, 11mila stecche di sigarette sequestrate

Le Fiamme Gialle di Venezia hanno recuperato in un camion proveniente dalla Grecia 20 tonnellate di merce: avrebbe fruttato ben 550mila euro

Due tonnellate di sigarette di contrabbando, nascoste in un grande camion proveniente dalla Grecia. Erano destinate ad un florido mercato illegale, sono state sequestrate domenica dalla Guardia di Finanza al porto di Venezia. Dopo i 7 chili di eroina sequestrati dieci giorni fa, stavolta i controlli su passeggeri e autovetture sbarcate dal traghetto “Forza” hanno portato alla scoperta di un sostanzioso carico di sigarette di contrabbando.

Le Fiamme Gialle che operano all’interno del porto di Venezia hanno controllato un camion condotto da due cittadini greci di 51 e 60 anni, trovando le sigarette occultate abilmente dietro il carico di copertura costituito da materiale igienico-sanitario. Nello specifico si trattava di 11mila stecche di marca “Jim”: se immesse in vendita sul mercato illecito, avrebbero fruttato ai contrabbandieri circa 550mila euro di guadagni illegali, per circa 470mila euro di tributi evasi.

Camion e merce trasportata sono state poste sotto sequestro, a disposizione dell’autorità giudiziaria. Sono in corso indagini per fare luce su eventuali complici e sulla reale portata di questo traffico.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz al porto della Finanza, 11mila stecche di sigarette sequestrate

VeneziaToday è in caricamento