Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Santa Maria di Sala / Via Francesco Petrarca

Inquilini pagano affitto con assegni scoperti e poi distruggono casa

Due veneziani beffano il proprietario di casa e prima d'andarsene lasciano nell'abitazione escrementi e liquami. Uno era già noto alle forze dell'ordine

Pagano l'affitto con assegni scoperti e poi, intimati d'andarsene, lasciano la casa piena di liquami e sterco. Come riporta Il Gazzettino, questa è la disavventura capitata a F.R., il padrone di casa che aveva affittato la sua abitazione di Veternigo a due giovani veneziani, rispettivamente di 24 e 26 anni.

I due ragazzi, dopo essere entrati nell'appartamento di via Petrarca, avrebbero pagato solamente una cauzione di 1500€ e l'affitto del primo mese di 500€, avrebbero perchè in realtà gli assegni consegnati al titolare dell'immobile sarebbero risultati scoperti. La situazione è andata sempre più aggravandosi quando, una volta firmata la disdetta del contratto, i due inquilini si sarebbero chiusi in casa con i loro 4 cani ed 8 gatti fino a venerdì scorso.

La sera del 20 febbraio i due ragazzi se ne sarebbero andati spontaneamente, ma il sollievo per il padrone di casa è durato poco. Sterco, liquami, scritte offensive sui muri ed infissi puntellati affinchè nessuno potesse entrare: questo è stato lo spettacolo che si è ritrovato davanti F.R. I danni ammonterebbero ora a 25-30 mila euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inquilini pagano affitto con assegni scoperti e poi distruggono casa

VeneziaToday è in caricamento