menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vandali nella sede del movimento: "Ora che ci stiamo radicando"

Sfondata nella notte di mercoledì la vetrina di "Prima il Veneto", in via Felisati a Mestre. Una grata di ferro ha impedito l'ingresso ai balordi

Atti vandalici nella sede del movimento indipendentista. Nella nottata di mercoledì è stata infatti sfondata la vetrina della sede di "Prima il Veneto" di via Felisati a Mestre, che da due anni e mezzo ospita la sede nazionale del movimento per l'indipendenza della Regione.

A fermare i balordi nel loro tentativo di accedere ai locali è stata una grata di ferro, montata all'interno della vetrina circa un paio di anni fa, in via precauzionale, per prevenire episodi intimidatori. L'atto vandalico è stato "rivendicato" con la scritta "Antifa libera", a grandi lettere proprio sulla facciata principale della sede. Dopo essere stata allertata, la Digos ha effettuato immediatamente un sopralluogo, per fare tutti i rilievi del caso.

"Sarà un caso - si legge in nota ufficiale - ma l’accaduto si è verificato proprio durante il periodo congressuale del movimento dove appare sempre più evidente il radicamento sul territorio veneziano e veneto di questo movimento politico, che da settembre ha eletto decine di segretari di sezione e circoscrizione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento