menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Due giorni senza luce a Campalto, residenti bloccati in ascensore

I generatori installati da Enel non hanno funzionato a dovere e martedì sera alcune persone si sono ritrovate intrappolate all'interno dell'elevatore

Il maltempo esploso in questi giorni di inizio settembre non ha comportato solo strade bagnate e alberi caduti ma, come riporta il Gazzettino, per i residenti di Campalto si è tradotta anche in due giorni di interruzione della corrente elettrica. Via Chiarin e via Orlanda, infatti, per due giorni hanno dovuto accontentarsi di restare “accese” grazie a dei generatori diesel di emergenza, installati dai tecnici Enel, ma gli apparecchi non hanno comunque saputo ovviare del tutto al problema e martedì sera c'è stato anche chi è rimasto bloccato in ascensore a causa di calo di tensione.

SENZA ELETTRICITÀ – I problemi sono iniziati con la bufera di lunedì, quando il maltempo ha avuto ragione dell'impianto elettrico della zona, tagliando la corrente in tutto il quartiere e spegnendo persino il semaforo dell'incrocio tra via Orlanda e via Gobbi. Si tratta di un'area densamente popolata, e infatti sono state centinaia le famiglie rimaste al buio per due giorni. Enel ha comunque cercato di fare il possibile per rimediare e lunedì pomeriggio i tecnici hanno installato un generatore in via Chiarin e un altro a pochi passi dal centro “Don Vecchi IV”. Il secondo, in via Orlanda, è stato spento martedì intorno alle tre del pomeriggio, quando gli operatori della società elettrica sono riusciti a far ripartire la fornitura energetica, ma per quello di via Chiarin le cose non sono state altrettanto semplici: in funzione fino a sera, si è spento improvvisamente alle 18.30, facendo ripiombare la strada nel buio. Proprio in quell'istante in uno dei condomini del quartiere alcune persone si sono ritrovate intrappolate in ascensore, senza alcuna possibilità di fuga. Sul posto sono accorsi vigili del fuoco e addetti Enel, ma fortunatamente a salvare gli “ostaggi” dell'elevatore ci avevano già pensato gli altri residenti, che erano riusciti ad alzare la cabina fino ad un piano di modo da poter aprire le porte e far uscire tutti. Gli elettricisti Enel sono poi riusciti a far ripartire il generatore per la notte, ma per la corrente elettrica “regolare” ancora nulla di fatto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento