Via libera dalla soprintendenza agli ombrelloni a San Marco. Alajmo: «Siamo contenti»

Arriveranno probabilmente entro la fine del mese di giugno. Vernier: «È uno strumento temporaneo per fronteggiare l'emergenza: renderemo la piazza ancor più fruibile»

Foto archivio piazza San Marco

Qualche giorno fa l'appello alla soprintendenza. A due settimane dalla richiesta fatta dai caffè e dagli esercizi storici di piazza San Marco di poter mettere degli ombrelloni nei plateatici, ancora non era giunta risposta. Ieri, sabato 29 maggio, lo sblocco. Lo conferma Raffaele Alajmo, del Gran Caffè Quadri. Alajmo, presentata l'esigenza assieme ad altri gestori attraverso il Comune di Venezia, aveva chiarito che senza la possibilità di riparare lo scoperto dal sole, il suolo in concessione non si sarebbe potuto utilizzare durante il giorno per accogliere i clienti, e quindi per lavorare. Difficile ripartire così, in un momento già critico. Tuttavia aveva annunciato la volontà di riaprire i battenti per dare un segnale di positività alla città. Dopo l'attesa, l'esame della soprintendenza non ha deluso speranze e aspettative. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ombrelloni a San Marco

Meno restrizioni, dunque, e un allentamento delle prescrizioni per il bene monumentale che piazza San Marco rappresenta, ma solo per ripartire. Insieme agli affari ne avrebbe perso anche il lavoro, potendo i Caffè far rientrare in servizio molto meno personale. «Ringraziamo l'amministrazione e la soprintendenza che hanno accolto la richiesta di posizionare degli ombrelloni che saranno uniformi con i colori ed il decoro della piazza, come da nostra abitudine - è il commento di Claudio Vernier dell'Associazione Piazza San Marco - Siamo i primi che da anni lottano per la tutela della piazza. È uno strumento temporaneo per fronteggiare questo grave momento emergenziale. È una grande responsabilità che vogliamo meritare. Renderemo la piazza ancor più luogo pubblico fruibile da cittadini e visitatori». Se tutto viene confermato, entro la fine del mese di giugno gli ombrelloni verranno installati, precisa Vernier.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un ragazzo di 25 anni si è sparato e ucciso in una palestra di Marghera

  • L'auto finisce fuori strada: morto 22enne di Noventa di Piave, due feriti gravi

  • "Duri i banchi": origine e significato di questo modo di dire tutto veneziano

  • Il Mose evita l'acqua alta a Venezia. Venerdì previsti altri 130 centimetri

  • Nicolò, «atleta e professionista in campo e nella vita». Il ricordo degli amici

  • Coronavirus, il bollettino di oggi: dati del contagio in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento