rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Vicenda Baita, tra gli atti sequestrati anche "schede magistrati"

Tra i documenti, acquisiti dopo l'interrogatorio da parte dei Pm Stefano Ancillotto e Stefano Buccini, ci sarebbero informazioni su giudici ma anche copie di atti che riguardavano l'attività di Baita

Piergiorgio Baita, già Ad di Mantovani Spa, arrestato per la creazione di un presunto fondo nero da otto milioni di euro, avrebbe ingaggiato degli uomini per 'schedare' i magistrati che avrebbero potuto colpire la sua attività illecita. Le carte riportanti i dati di alcuni magistrati, le loro mansioni, le aree di competenza e il tipo di inchieste che stavano conducendo sarebbero state trovate negli uffici di una società di Roma sottoposta a una perquisizione.

Tra i documenti, acquisiti dopo l'interrogatorio da parte dei Pm Stefano Ancillotto e Stefano Buccini, grazie alla testimonianza di una persona informata sui fatti ma non indagata, ci sarebbero informazioni su magistrati ma anche copie di atti che riguardavano l'attività di Baita. Quest'ultimo - secondo l'accusa - avrebbe corrotto un poliziotto, ora indagato, proprio per avere informazioni riservate. Le nuove carte acquisite dall'accusa - come riporta la stampa locale - dimostrerebbero che l'attività a supporto dei presunti illeciti era molto più estesa con una sorta di "spionaggio" verso gli investigatori e gli organi inquirenti per cercare di capire in anticipo le loro mosse.
(ANSA)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenda Baita, tra gli atti sequestrati anche "schede magistrati"

VeneziaToday è in caricamento