Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca San Marco / Piazza San Marco

Più sicurezza in piazza San Marco, vigilanti privati alla Basilica e al campanile

Guardie giurate assunte per affiancare il lavoro delle forze dell'ordine. Al Politecnico di Torino è stato affidato lo studio di un piano delle migliori procedure da adottare

Con numeri in continuo aumento e il costante pericolo di attacchi non resta che attrezzarsi: a Venezia prende il via il nuovo piano sicurezza dedicato alla basilica di San Marco, con l'impiego fin da subito di due guardie giurate all'ingresso principale della chiesa e del campanile, ma non solo. Altri provvedimenti saranno studiati dal Politecnico di Torino, a cui il procuratore di San Marco ha affidato il compito di trovare soluzioni ad hoc per garantire sicurezza in area marciana. Lo riporta La Nuova Venezia.

Sono misure che si rendono necessarie per proteggere tutte le persone che quotidianamente frequentano uno dei punti più affollati di Venezia. E che si affiancano, come ha spiegato il procuratore Carlo Alberto Tesserin, al lavoro delle forze dell'ordine che presidiano tutta la piazza. Anche se non si tratta di agenti di polizia, la presenza dei nuovi vigilantes, già assunti, dovrebbe funzionare da deterrente contro i malintenzionati. Inoltre queste guardie private hanno la facoltà di far aprire borse e zaini dei turisti e di impedire l'accesso a quelli ritenuti non idonei.

Importante ora è attendere il risultato dello studio commissionato al Politecnico di Torino, istituto considerato all'avanguardia in questo campo. Ne emergerà una relazione da cui si evinceranno i punti deboli della basilica e in cui saranno proposte le soluzioni più idonee in tema di sicurezza. Anche per questo è stato per ora sospeso l'intervento di installazione dei tornelli in metallo all'ingresso della chiesa, in attesa di avere un parere sull'adeguatezza del sistema (già sperimentato con successo, invece, al campanile).

Intanto il procuratore fa sapere che la quantità di visitatori sta aumentando. Fermo restando il limite di 3mila ingressi al giorno (100 all'ora per le 10 ore di apertura) e le punte toccate tra maggio-giugno e settembre-ottobre, si segnala infatti un'ulteriore impennata delle visite anche nei mesi centrali dell'estate.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Più sicurezza in piazza San Marco, vigilanti privati alla Basilica e al campanile

VeneziaToday è in caricamento