menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La merce sequestrata

La merce sequestrata

Gli abusivi picchiano i vigili con gli ombrelloni: "Basta, dateci i cani"

Il comandante della Municipale di Jesolo Vanin ha richiesto al sindaco l'ausilio di unità cinofile. L'ultima aggressione domenica sul lungomare

Continuano i faccia a faccia piuttosto roventi tra agenti della polizia municipale di Jesolo e venditori abusivi. Stavolta in scena sono entrati anche alcuni ombrelloni utilizzati come armi dai vu cumprà per cercare di mettere in fuga i rappresentanti delle forze dell'ordine. Di più, per colpirli e ferirli in modo da avere campo libero per i propri commerci illegali. Naturalmente i vigili non si sono fatti intimorire e non sono arretrati di un millimetro: l'intervento domenica in spiaggia all'altezza di via Altinate, in zona piazza Torino. Mentre gli agenti stavano per sequestrare della mercanzia in bella vista sul lungomare, gli abusivi, di nazionalità senegalese, sono tornati con i rinforzi. Alcuni anche con in mano degli ombrelloni. Sono volate parole grosse e tre operatori sono anche stati feriti in maniera lieve (guariranno in tre giorni) dopo l'aggressione del gruppetto di vu cumprà.

Sul posto sono subito intervenute anche altre due pattuglie della polizia locale che hanno fotografato il gruppo di facinorosi, i cui componenti nel frattempo si stavano allontanando per la battigia. Alcuni di loro sarebbero già stati riconosciuti. Di certo ora non possono contare sulla merce requisita dalle forze dell'ordine, che poco dopo hanno effettuato un altro sequestro anche in via Ada Negri, alle spalle di piazza Drago. Erano prodotti di due abusivi senegalesi di ritorno dalla spiaggia.

Dopo settimane e settimane di aggressioni e di faccia a faccia, il comandante del Corpo Claudio Vanin ha chiesto al sindaco Valerio Zoggia la possibilità di poter contare su unità cinofile durante questo tipo di interventi in spiaggia. In modo da far desistere chi avesse intenzione di dare filo da torcere ai controlli antiabusivismo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento