Cronaca

Tenta la fortuna durante una gita al mare, vince 100mila euro

Il racconto: «I soldi mi serviranno per continuare a lavorare e farò un po’ di beneficienza a una famiglia invalida che mi sta tanto a cuore»

«Sono andato al mare a distrarmi un po’. Lavoro nel settore dell’abbigliamento e, come tanti altri settori, anche questo è stato duramente colpito dalla pandemia. Nel tempo libero da un lato è più facile fantasticare sui propri sogni ma dall’altro ci si può concentrare meglio sulla dura realtà per cercare soluzioni concrete. Per questa ragione ho giocato, per tentare la fortuna. Quella fortuna che in qualche modo spero mi assista e mi dia la forza per ripartire nel mio lavoro». E la fortuna questa volta lo ha assistito, con un premio di 100mila euro. 

E' quanto ha vinto un commerciante padovano a Venezia. Un uomo di mezza età, celibe, che nella vita è sempre stato dedito al suo lavoro: la sua attività commerciale nel campo dell’abbigliamento, da lui tanto amata, a cui ha dedicato tutto il suo tempo e per cui ha fatto tanti sacrifici professionali e personali. Poi un giorno è arrivata la pandemia e tutto si è fermato. «Non sono mai stato un uomo che si arrende di fronte alle difficoltà, anzi. Ma questo nemico invisibile ha messo in ginocchio troppe persone e io sono una di quelle - racconta -. Voglio lavorare, la mia vita è tutta racchiusa nella dedizione al mio lavoro. Ma senza soldi è difficile andare avanti, praticamente impossibile».

Alla scoperta della vincita, la sera, a casa, di ritorno dalla gita, l’uomo è rimasto incredulo. Ha condiviso la sua gioia con i suoi familiari solo il giorno successivo quando, a mente lucida, ha realizzato che non si è trattato di un sogno ed è capitato proprio a lui. «Non ho mai avuto nella mia vita tante certezze come oggi. So esattamente come utilizzare i soldi. Serviranno per continuare a lavorare e farò un po’ di beneficienza a una famiglia invalida che mi sta tanto a cuore. Oggi che, grazie alla vincita di 100 mila euro con SuperEnalotto, potrò riprendere con serenità la mia quotidianità, non posso certo dimenticare le persone meno fortunate di me che ogni giorno vivono tante difficoltà, prime fra tutte le barriere architettoniche che certamente rappresentano un grande ostacolo per loro».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta la fortuna durante una gita al mare, vince 100mila euro

VeneziaToday è in caricamento