rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca

Giovane amante del sesso di gruppo violentato e derubato del cellulare

Un ragazzo del Veneziano domenica si è recato in un locale di scambisti a Limena. Mentre era "concentrato" sul corpo di una donna, il presunto marito lo ha "sorpreso" alle spalle e violentato

Cercava emozioni forti e le ha trovate. Ma non del tipo che interessavano a lui. Un 25enne della provincia di Venezia domenica notte ha riferito di essere rimasto vittima di una violenza sessuale nel parcheggio di un locale per scambisti di Limena, in provincia di Padova. Il giovane non era la prima volta che si recava in quel posto. Gli piaceva il sesso di gruppo. Gli piacevano le donne degli altri. Quella sera, una volta entrato, aveva conosciuto una coppia "disponibile" un po' più grande di lui. I tre si sono dati appuntamento nel parcheggio e mentre il 25enne era "concentrato" sul corpo della donna, il marito, o presunto tale, lo ha sorpreso alle spalle e lo ha violentato. Alla conclusione del rapporto l'aggressore, con la scusa che il 25enne si "era preso" la sua donna, si è impossessato anche del cellulare del malcapitato.


Dopo la disavventura il giovane si è subito recato al pronto soccorso dove ha raccontato tutto, come ha fatto anche davanti ai carabinieri. Per ora però non è stato aperto alcun fascicolo: dopo essersi sfogata, infatti, la vittima non ha voluto sporgere denuncia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovane amante del sesso di gruppo violentato e derubato del cellulare

VeneziaToday è in caricamento