Continue minacce agli anziani genitori, 51enne finisce in carcere

Si tratta di un uomo di Spinea, a cui era già stato proibito di avvicinarsi alla casa di famiglia. A Santa Maria Maggiore anche un 42enne, autore di un grosso furto nel 2017

Continuava a minacciare con furia cieca gli anziani genitori che condividevano con lui l'abitazione. Per loro, la vita, era diventata ormai impossibile. I carabinieri della stazione di Spinea, su ordinanza del tribunale di Venezia, hanno portato in carcere l'uomo, un 51enne, poiché già sottoposto al provvedimento di allontanamento per il reato di maltrattamenti in famiglia. Dopo averlo rintracciato e portato a termine le formalità di rito, per lui si sono spalancate le porte di Santa Maria Maggiore.

Grosso furto nel Portogruarese

Un secondo arresto è stato portato a termine dai militari di Favaro. A finire in carcere un 42enne domiciliato in terraferma, già colpito da misura cautelare per un grosso furto ad un locale pubblico del Portogruarese nel 2017. I carabinieri, su ordine della magistratura di Pordenone che ne ha aggravato la pena, hanno condotto in carcere l'uomo, con alle spalle una lunga serie di precedenti penali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Schianto tra un'auto e uno scooter, morto un 17enne

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento