Condannato dopo le violenze sessuali su una bambina: in carcere

Catturato un uomo di Mira ritenuto colpevole di una serie di abusi commessi tra il 1994 e il 2007 e cominciati quando la vittima aveva meno di 14 anni

I carabinieri di Mestre

Raffaele Livieri, pregiudicato 69enne di Mira, è stato arrestato dai carabinieri in esecuzione di un ordine di carcerazione seguito ad una condanna in Appello. Deve rispondere dei reati di violenza sessuale aggravata e continuata attuati tra il 1994 e il 2007 nei confronti di una donna che, all'epoca in cui sono iniziati gli episodi, aveva meno di 14 anni. La pena residua definitiva è di 6 anni e un mese di reclusione. L'uomo è noto alle forze dell'ordine anche per essere stato stato arrestato negli anni ’90 insieme ad altri per detenzione di armi ed esplosivi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Mestre, invece, i carabinieri della stazione locale hanno individuato e arrestato il 54enne pregiudicato P.D.C., condannato definitivamente dal tribunale di Verona per una pena residua di un anno e quattro mesi di reclusione (più multa di 400 euro). È accusato di un furto in abitazione e un furto con destrezza commessi nel 2018 rispettivamente a Verona e Salzano. Il 24 settembre 2018 l’uomo era stato scoperto in flagrante insieme a due complici a Verona mentre rubava in casa e aveva tentato di resistere all'arresto. Il 12 ottobre 2018, invece, era stato arrestato dai carabinieri di Spinea insieme ad una complice dopo aver derubato un’anziana invalida con la “tecnica dell’abbraccio”. La vittima, di Salzano, era una donna ultraottantenne con difficoltà deambulatorie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vittoria di Brugnaro, sarà sindaco di Venezia per altri cinque anni

  • Ponte dei Assassini: il luogo che ha impedito ai veneziani di portare la barba lunga

  • Una soluzione "chiavi in mano" per ricostruire casa con il superbonus 110%

  • Elezioni 2020: Zaia storico sfiora il 77%, la sua civica al 44,63%

  • La storia del macellaio assassino che ha dato il nome alla Riva de Biasio

  • Colpo grosso a Mestre: il Gratta e Vinci vale 150mila euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento