Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca

Il virus delle e-mail, allerta della polizia postale: "C'è una nuova ondata di attacchi"

Attenzione ai messaggi-truffa che annunciano fantomatiche vincite alla lotteria

La polizia di Stato mette in allerta gli utenti della Rete sul virus Cryptolocker. Negli ultimi giorni, infatti, c'è stata una nuova ondata di attacchi attraverso l'invio di e-mail che annunciano fantomatiche vincite alla lotteria. Molte di queste hanno come mittente false società spagnole  (come 'Dinero Seguros S.A. Spain', 'Generales Seguros' e 'Dinero Seguros S.A. Madrid').

Lo scenario, spiegano gli investigatori, è il seguente: l'utente riceve sulla propria casella di posta elettronica un messaggio che fornisce indicazioni ingannevoli su una vincita o su presunte spedizioni a suo favore . Cliccando sul link oppure aprendo l'allegato (solitamente un documento in formato pdf o zip), viene iniettato il virus che immediatamente cripta il contenuto delle memorie dei computer, anche di quelli eventualmente collegati in rete. 

IL RICATTO - A questo punto si realizza il ricatto dei criminali informatici che richiedono agli utenti, per riaprire i file e rientrare in possesso dei propri documenti, il pagamento di una somma di alcune centinaia di euro in bitcoin* a fronte del quale ricevere via e-mail un programma per la decriptazione. 

"NON PAGATE" - E' importante - sottolinea la polizia postale - non cedere al ricatto, anche perché non è certo che dopo il pagamento vengano restituiti i file criptati. 

COME DIFENDERSI - Tenere sempre aggiornato il software del proprio computer, munirsi di un buon antivirus, fare sempre un backup, ovvero una copia dei propri file, ma soprattutto fare attenzione alle mail che ci arrivano, specialmente se non attese, evitando di cliccare sui link o di aprire gli allegati, sono i consigli più importanti da seguire. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il virus delle e-mail, allerta della polizia postale: "C'è una nuova ondata di attacchi"

VeneziaToday è in caricamento