Dopo la Fenice, Mattarella a Ca' Foscari: "È stato impressionato dalla vivacità dell'ateneo"

Il Capo dello Stato martedì ha visitato in anteprima una mostra nella sede dell'Università. Il rettore Bugliesi: "Il presidente l'ha gradita sia in sé, sia per ciò che rappresenta per noi"

Foto dal profilo Twitter di Ca' Foscari

Si è aggirato per gli spazi espositivi, rimanendo molto colpito da una mostra che aprirà al pubblico il 22 febbraio ma che già ha avuto un visitatore d'eccezione. Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, martedì mattina, dopo la cerimonia di inaugurazione del 150esimo anno accademico di Ca' Foscari, che si è tenuta al Teatro La Fenice di Venezia, ha raggiunto la sede centrale dell'Ateneo veneziano. Verso le 12.15 è stato accompagnato - con lui il presidente della Regione, Luca Zaia, e la vicesindaco del Comune, Luciana Colle - tra gli spazi dell'esposizione "Jewel of the Silk Road: Buddhist Art from Dunhuang". "E' rimasto particolarmente colpito dalla vivacità del nostro ateneo e dalla bellezza della mostra", ha commentato il rettore Michele Bugliesi. L'esposizione sarà visitabile dal 22 febbraio all'8 aprile: sarà possibile “esplorare” il magnifico complesso rupestre di Dunhuang, situato nella provincia occidentale cinese del Gansu, fra l’altopiano del Tibet, la Mongolia e il deserto del Gobi. La ripartenza del Capo dello Stato poco più di 30 minuti più tardi, uscendo dalla porta d'acqua della sede. Alle 13.21, poi, il decollo dall'aeroporto Marco Polo di Tessera alla volta di Roma. 

"Presenza del Capo dello Stato particolare significato alla giornata"

"Questa è una giornata che per noi costituisce un traguardo importante - ha continuato il rettore Bugliesi - La presenza del presidente della Repubblica le dà un particolare significato, sia presenziando, sia intervendendo durante la cerimonia, rimarcando il senso di ciò che facciamo. Noi abbiamo una doppia funzione - ha rimarcato il rettore -  Una è accademica, con la quale perseguiamo l'eccellenza e la qualità scientifica. Ma abbiamo anche una missione sociale, ossia contribuire a un progresso che sia equo e più giusto per tutti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il presidente ha gradito la mostra"

Sulla visita in anteprima alla mostra il giudizio non può che essere positivo: "La mostra è splendida - ha dichiarato Bugliesi - è impossibile non gradirla. Il presidente l'ha gradita molto sia in sé, sia per ciò che rappresenta per Ca' Foscari. La nostra attività di ricerca sulle lingue si svolge non solo sotto il profilo linguistico, ma anche sotto l'aspetto storico e culturale delle civiltà. Per comprendere una lingua bisogna comprendere la storia della civiltà che la parla e viceversa. Comprendere il mondo e la sua diversità - ha concluso - è uno dei nostri tratti distintivi".

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento