menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Baretta in visita al cantiere dell'M9: "Creato un modello di smart city replicabile altrove"

Il sottosegretario all'Economia e alle Finanze è stato accompagnato nel tour da Brunello e Zingarelli. "Disporre di un centro aggregativo così importante occasione da cogliere al volo

"Con l'M9 Mestre, naturale capoluogo del territorio metropolitano, acquisisce uno spazio polifunzionale a servizio della città e dell'area metropolitana". Queste le prime parole del sottosegretario all’Economia e alle Finanze, Pier Paolo Baretta, in visita martedì al cantiere del nuovo polo culturale, accompagnato dal presidente della Fondazione di Venezia Giampietro Brunello, e dall'amministratore delegato di Polymnia Venezia Valerio Zingarelli.

"Centro aggregativo di livello"

Dopo la presentazione del progetto, il sottosegretario ha avuto modo di apprezzare gli spazi restaurati dell'ex Convento che saranno dedicati a forme innovative di retail e alle eccellenze del territorio. "Dall'architettura sostenibile, al museo multimediale, dall'Innovation Retail Center agli eventi che animeranno il polo - ha proseguito Baretta - Disporre di un centro aggregativo di tale importanza, tanto ampio da costituire un 'pezzo di città', sarà una grande occasione da cogliere in pieno".

La visita attraverso i piani

La visita è proseguita nell’edificio museale attraverso i due piani dell'esposizione permanente che sarà dedicata ai grandi cambiamenti del Novecento, il terzo piano in pianta libera che ospiterà esposizioni temporanee e l'auditorium/cinema che, grazie alle dotazioni tecnologiche, potrà ospitare le più diverse tipologie di iniziative e spettacoli sino alleproiezioni cinematografiche in 4k e in realtà aumentata. "La visita del sottosegretario Pier Paolo Baretta - ha dichiarato Brunello - conferma la vicinanza e l’attenzione delle istituzioni ed in particolare del Governo nei confronti del progetto M9. Siamo altresì orgogliosi che sia stato colto appieno il suo valore culturale, sociale e insieme il suo respiro internazionale".

"Un vero e proprio distretto di innovazione"

"Con M9 vogliamo realizzare a Mestre - ha spiegato ZIngarelli - un distretto di innovazione tecnologica per la cultura, il retail, l'intrattenimento e i servizi ai cittadini, che contribuisca alla ripartenza di Mestre e dell'area metropolitana, guardando a uno sviluppo nazionale e internazionale, e che sia replicabile in altre città d'Italia".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Attualità

Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento