Cardiologie aperte: screening e visite gratuite all'ospedale di Mirano

Torna anche quest'anno la giornata del cuore. L'appuntamento per la cittadinanza è per il 14 febbraio 2020, dalle 9 alle 12

A San Valentino ritorna a Mirano la "Giornata del Cuore" con l’evento "Cardiologie Aperte". Venerdì 14 febbraio, a partire dalle 9, quindi, sono previsti all’interno della struttura ospedaliera esami e visite gratuite, più un corso, per un centinaio di studenti delle scuole medie, sulla rianimazione cardiopolmonare, sull’alcol e l’importanza degli stili di vita corretti.

Screening e ECG gratuiti

Il programma, dalle 9 alle 12, prevede screening dei fattori di rischio cardiovascolare (colesterolemia e glicemia; peso, altezza, circonferenza vita e pressione arteriosa) e esecuzione dell’elettrocardiogramma: ai cittadini, che dopo lo screening risulteranno ad elevato rischio cardiovascolare, verrà eseguito gratuitamente l’elettrocardiogramma, con consegna in tempo reale del relativo referto. Saranno organizzati anche interventi di informazione ed educazione sanitaria e dimostrazione rianimazione cardio-polmonare (BLS-D).

«Si tratta di un programma ricchissimo, quello realizzato anche questa volta dalla Cardiologia e dall’Associazione Cuore Amico onlus con la collaborazione della Medicina dello Sport, il pronto soccorso, il dipartimento di Prevenzione (più il coordinamento trattamento tabagismo Ulss 3) per la salute del proprio cuore - ha commentato il direttore generale dell'Ulss 3 Giuseppe Dal Ben - a cui tutti i cittadini possono partecipare gratuitamente». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Apre il nuovo supermercato Aldi di Mestre

  • Epilessia: anche nel distretto di Mirano-Dolo c’è una risposta a questa malattia neurologica

  • Auto esce di strada e finisce contro un platano, morta una 38enne

  • La due volte premio Oscar Emma Thompson da oggi è residente a Venezia

  • Controlli a tappeto nel Veneziano, quattro arresti

  • Fermato con la cocaina, in casa un arsenale di armi e esplosivo al plastico

Torna su
VeneziaToday è in caricamento