menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il vivaio nascondeva molto di più: grossa coltivazione di marijuana a Jesolo, un arresto

Operazione della polizia, sequestrati 135 chili di piante illegali. Trovati anche fucili

Martedì mattina gli uomini del commissariato di Jesolo hanno perquisito un’azienda agricola che produce piante da fiori, scoprendo che un’intera serra veniva utilizzata per la coltivazione di marijuana. Le piante illegali, alte più di due metri e per un totale di 135 chili, erano parzialmente nascoste da filari di pomodori.

jesolo marijuana2-2

Arresto e armi

L’intervento ha interrotto il processo di produzione proprio nel momento in cui le piante erano prossime all’infiorescenza per il raccolto. Il vivaista non si limitava alla sola coltivazione: aveva anche adibito un piccolo container ad essiccatoio, dotandolo di tutta la strumentazione necessaria. All’interno sono stati trovati un bilancino di precisione e 430 grammi di stupefacente già pronto per il consumo. Al termine della perquisizione il proprietario dell’azienda, B.V., jesolano di 52 anni, è stato arrestato. Dal momento che l’uomo è titolare di porto d’armi e possiede molti fucili da caccia, si è provveduto anche al ritiro delle armi con segnalazione alla prefettura come persona capace di abusarne.

jesolo-marijuana 1-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento