Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca

"Il volo si è allungato di sei ore" Mestrino chiede i danni ad Alitalia

Richiesta di risarcimento da 600 euro avanzata da Adico, la vicenda risale ad aprile: "Non erano stati pagati i dazi per sorvolare la Russia"

"Alitalia non ha pagato il dazio e il volo si è prolungato di sei ore": un passeggero mestrino chiede 600 euro di risarcimento. La vicenda risale allo scorso 19 aprile, la richiesta è stata presentata nei giorni scorsi da Adico, Associazione Difesa Consumatori. Protagonista Alessandro Carlin, residente di Chirignago, che quel giorno era a bordo dell’area diretto a Tokio ma costretto a fare dietrofront perché privo di permesso di sorvolo sul territorio russo. I disagi erano stati pesanti: "20 ore di volo anziché 14 senza alcuna spiegazione - fa sapere Adico - proprio nei giorni in cui in Russia si respirava un’aria di grande tensione per le vicende politiche legate all'Ucraina".

Lo staff legale di Adico ha dunque diffidato la compagnia aerea chiedendo il risarcimento, quantificato in 600 euro. Il passeggero tira in ballo non solo il prolungamento improvviso e senza spiegazioni del viaggio ma anche per lo stato di apprensione e ansia sopportato. Senza alcun chiarimento, una volta arrivato al confine bielorusso l’aereo era dovuto ritornare a Roma per poi ripartire alla volta della capitale giapponese seguendo una rotta più lunga.

"Ricordiamo ancora una volta che è possibile rivolgersi al nostro Sportello Vacanza Informata per beneficiare di un filo diretto con un legale esperto in materia - spiega Carlo Garofolini, presidente Adico - E' possibile anche scaricare dal nostro sito internet www.associazionedifesaconsumatori.it il vademecum dei diritti del passeggero in tutti i casi legati ai disservizi aeroportuali".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il volo si è allungato di sei ore" Mestrino chiede i danni ad Alitalia

VeneziaToday è in caricamento