Cronaca Tessera

L'aereo per la Sardegna non parte, oltre cento viaggiatori infuriati

Prima imbarco e decollo rimandati, poi, a quasi due ore dall'orario originario, è stata comunicata la sospensione per problemi tecnici

Caos all'aeroporto Marco Polo, dove un volo programmato per sabato sera e diretto in Sardegna non è mai partito, tra la rabbia e i disagi degli oltre cento passeggeri che avrebbero dovuto imbarcarsi. A far infuriare particolarmente i viaggiatori “mancati”, tra cui vi erano anche famiglie, anziani e stranieri, la mancanza pressoché totale di comunicazioni da parte della compagnia aerea Volotea, responsabile del volo.

PRIMO RITARDO – Le avvisaglie del disservizio, come riporta la Nuova Venezia, sono iniziate già alle 18, un'ora prima di quando il volo avrebbe dovuto sollevarsi dalla pista di Tessera e partire in direzione Olbia. Un primo annuncio della compagnia ha infatti informato i viaggiatori che l'imbarco era stato posticipato alle 20. L'attesa è durata ancora, proprio mentre altri voli per la Sardegna prendevano la via del cielo, e alla fine, poco prima delle 21, i passeggeri sono stati chiamati al gate ed è stato detto loro che il volo era stato cancellato per ragioni tecniche.

POCHE ALTERNATIVE – C'è chi ha cercato quindi di raggiungere Roma per un volo in partenza all'alba di domenica, chi ha scelto di cambiare il biglietto con un altro per il 3 luglio e chi ha deciso di pernottare a Treviso all’Hotel Boscolo e arrangiarsi per trovare un biglietto il giorno dopo, finendo per pagare di tasca propria i ticket Meridiana per partire la domenica mattina. Per chiedere il rimborso è stato dato un numero a pagamento (1.50 al minuto), ma ieri era inattivo e la segreteria invitava a fare un altro numero, sempre a pagamento. La compagnia ha fatto sapere infine che i tempi per chi chiederà altri rimborsi saranno molto lunghi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'aereo per la Sardegna non parte, oltre cento viaggiatori infuriati

VeneziaToday è in caricamento