menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via i rifiuti, la Secca cambia volto: i volontari ripuliscono Sant'Alvise

Iniziativa dell'associazione "Masegni & Nizioleti" per ridare decoro alla città. Recuperati trenta sacchi di spazzatura: "Piccoli gesti per sensibilizzare"

Una giornata a togliere i rifiuti, e la spiaggia si trasforma. È un contributo tangibile al decoro di Venezia, quello dato mercoledì dai volontari dell'associazione "Masegni & Nizioleti": armati di stivali, guanti e sacchi delle immondizie, hanno ripulito la Secca di Sant'Alvise a Cannaregio dalla sporcizia, ammassando a fine lavori più di trenta sacchetti pieni di spazzatura.

Un'iniziativa partita dalla consapevolezza che la città va salvaguardata e rispettata anche così, perché degrado e sporcizia sono fattori che contribuiscono a una percezione negativa della vivibilità in laguna. Prima dell'intervento la spiaggia era in condizioni penose, con quintali di rifiuti ammassati tra bottiglie, ciabatte, corde per imballaggi, sedie, teli di plastica, pezzi di bambole, racchette da sci, televisioni, legni. E la differenza si vede.

Gli stessi volontari sono spesso impegnati anche con interventi di rimozione delle scritte sui muri in centro storico, tra intonaci, pulizia marmi, rimozione graffiti. Lo scopo è sempre quello di sensibilizzare cittadini e istituzioni perché ognuno nel suo piccolo si occupi del decoro delle proprie "aree di competenza", che siano negozi, abitazioni, saracinesche. Al Comune naturalmente si chiedono maggiori controlli, interventi e sanzioni, forme di lotta contro gli imbrattamenti e altre forme di degrado. Sul tema è condivisa la linea del sindaco Brugnaro, anche se ora si tratta di passare ai fatti.

11802157_916785421721861_47253954_n copia-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento