menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le ultime parole di Walter: "Sono alla Nave de Vero con gli amici"

Il militare 23enne di Catanzaro non si è presentato domenica alla caserma Matter di Mestre. Era atterrato nel pomeriggio a Treviso

Non ci sono ancora novità sulla scomparsa di Walter Nisticò, il 23enne militare dei Lagunari scomparso domenica scorsa tra Treviso e Mestre. Non si sa dove si trovasse il giovane, originario di Catanzaro, nel momento in cui ha spento il cellulare per poi non riaccenderlo più. Fatto sta che alle 17 di domenica doveva presentarsi alla caserma "Matter" di Mestre, sul Terraglio. Ma a quell'ora il militare non si vide, salvo poi scrivere alla fidanzata poco dopo le 20 che sarebbe andato a letto presto per riabituarsi agli orari della vita di caserma, dopo che aveva passato una decina di giorni in famiglia per la morte della nonna e per una piccola indisposizione fisica.

Dunque dove si trovava domenica il 23enne? Era partito nel primo pomeriggio dall'aeroporto di Lamezia Terme per poi atterrare al Canova di Treviso con un volo RyanAir. Lì le telecamere di sorveglianza dello scalo lo hanno immortalato mentre si incamminava verso l'uscita vicino a un gruppo di persone. Dopodiché il nulla. "Mio figlio da quando era di stanza a Mestre da circa 25 giorni era cambiato - ha spiegato il padre - si è fatto fare un certificato medico per la sua indisposizione ed è rimasto con noi qualche giorno in più. Era tornato in Calabria anche un paio di settimane fa, nonostante il costo dei viaggi. Era rimasto molto male nel non essere stato selezionato per la Brigata Folgore dei Paracadutisti a Pisa".

Di sicuro, dunque, Walter Nisticò è arrivato a Treviso, dove avrebbe dovuto prendere l'autobus per raggiungere la caserma dei Lagunari. I famigliari, prima di scoprire il lunedì che il giovane non si era presentato in caserma, parlano con lui anche nel tardo pomeriggio di domenica al telefono. Il militare avrebbe dichiarato loro, come sottolinea anche Chi l'ha visto?, che si trovava al centro commerciale "Nave de Vero" di Marghera, con alcuni commilitoni. E che si sarebbe fermato per cena lì.  Dopodiché il mistero si infittisce, e per ora non ha avuto soluzione. I parenti mettono a disposizione un numero di cellulare per eventuali segnalazioni: 338.5957696.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento