menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Turisti sempre connessi: sulla spiaggia di Jesolo 250mila accessi al wifi gratuito

Successo del progetto che mette a disposizione dei visitatori la connessione wifi banda larga. L'investimento è di mezzo milione di euro, il servizio è più che apprezzato

Jesolo Connected, i numeri crescono in maniera esponenziale nel progetto che permette ad ogni turista e ad ogni residente di connettersi, gratuitamente, in tutta la spiaggia e nelle principali piazze della città, al wi-fi in banda larga. Anticipando, precisa Aja (associazione degli albergatori) le volontà di informatizzare del governo di Renzi. Jesolo, oltretutto, è la prima città turistico-balneare in Italia a concedere una connessione gratuita con la fibra a 1+1 giga per residenti e turisti.

 

Un’accelerazione digitale che contribuisce a confermare Jesolo tra i comuni italiani all’avanguardia in termini di connettività, con benefici e maggiore competitività per gli ospiti, le imprese, pubblica amministrazione e cittadini. Un progetto reso possibile grazie ad un lavoro di squadra tra Federconsorzi (associazione che raccoglie tutti i concessionari di arenile), Comune e Vodafone, con Federconsorzi che ha effettuato un investimento di mezzo milione di euro. “Più soggetti che hanno creduto in questo progetto – ha sottolineato il presidente di Federconsorzi, Renato Cattai – ma con una forte  presenza dei 30 Consorzi che gestiscono l’arenile, che si sono fatti carico dell’investimento di 500mila euro” avvalendosi anche di contributi regionali.

Ad oggi sono circa 250mila gli accessi alla home page (da dove inizia la veloce registrazione che in pochi istanti porta alla connessione), con il 45% di donne e il 54% di maschi. “E per la fine di agosto contiamo di raddoppiare”, aggiunge Cattai. Sono 40.315 gli utenti attivi (ovvero quelli registrati). C’è una media che oscilla tra le 2300 e le 2700 connessioni giornaliere in contemporanea, con punte di 3mila. Sono 47mila gli utenti registrati.

“Inizialmente ci sono stati alcuni piccoli intoppi – spiega Cattai – in alcuni tratti, dovuti alla presenza di precedenti gestori; ma queste difficoltà sono risolte a beneficio del turista. Questo della banda larga è un investimento fortemente voluto dagli operatori turistici della spiaggia. Ed è il primo passo di un progetto su larga scala con progetti che informatizzeranno a 360° la nostra spiaggia, realizzati anche in funzione del rinnovo delle concessioni demaniali”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento