menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Zaia: «Lunedì apriamo le scuole e speriamo nella zona gialla per la prossima settimana»

Il governatore ha spiegato che l'Rt è il secondo più basso d'Italia e gli indicatori sono in miglioramento. L'assessore De Berti si sta attivando per ripristinare il trasporto pubblico per gli studenti

«Abbiamo un Rt basso, il secondo più basso d'Italia. Il cambio di scenario con il Covid è sempre repentino, in Europa i contagi stanno riprendendo ad aumentare. Se non ci saranno cambiamenti repentini in questi giorni, ho dato disposizione all'assessore De Berti di attivarsi con i trasporti per aprire le scuole lunedì mattina». Lo ha annunciato oggi il presidente della Regione Luca Zaia nel corso del punto stampa di oggi dalla sede della protezione civile di Marghera. Non solo: Zaia ha specificato che dopo 3 settimane in area arancione, e con gli indicatori che continuano a migliorare. è verosimile sperare che venerdì la cabina di regia decida di spostare il Veneto in zona gialla.

«La nostra regione ha fatto molti sacrifici in queste ultime tre settimane di zona arancione - ha detto il governatore - Spero si possa tornare in zona gialla dalla prossima settimana anche se ieri, quando sono uscito per fare una passeggiata, ho visto ancora tanta gente senza mascherina. Germania e Gran Bretagna non ne stanno ancora venendo fuori. In Francia e Spagna i contagi stanno tornando a salire. C'è poco da fare baldoria ma è vero che la nostra regione sta tirando un sospiro di sollievo».

Il punto sui vaccini

Poi il punto sui vaccini. «Sembra che Pfizer tornerà a una fornitura regolare di dosi nei prossimi giorni - ha detto Zaia - Le Regioni che hanno ricevuto meno dosi le scorse settimane, ne riceveranno di più e il Veneto è tra queste. Astrazeneca ha ridotto le dosi per l'Italia da 8 milioni a 3,4 milioni. Moderna, destinato alle case di riposo, sta continuando la distribuzione a livello nazionale, e in Veneto arriverà anche il vaccino Johnson & Johnson. Il mio sogno è di vedere il prima possibile i palazzetti veneti trasformati in punti di vaccinazione».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Torna in vigore da oggi l'ordinanza anti assembramenti

  • Attualità

    L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

  • Cronaca

    In fiamme un autoarticolato carico di bovini

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento