Cronaca

Assembramenti nel weekend, Zaia: «Nessuna ordinanza, ma stiamo facendo riflessioni»

Il governatore ha spiegato che anche i sindaci delle città capoluogo stanno pensando di prendere dei provvedimenti per limitare la mancanza di responsabilità di alcuni cittadini

«Da lunedì siamo entrati in zona gialla, e non possiamo pensare che il calo continui ad essere così all'infinito. Attorno a noi c'è un contagio molto più aggressivo, con un nuovo innalzamento delle curve. Penso che dovremo fare molta attenzione e gli assembramenti non ci aiutano. Il distanziamento sociale, la mascherina e le mani igienizzate valgono più di un lockdown, ma è ovvio che se uno di questi aspetti viene meno, si mette in discussione la nostra salute. So che i sindaci delle città capoluogo stanno facendo una riflessione, noi non escludiamo di farne alcune nelle prossime ore. Per ora comunque non ho intenzione di firmare ordinanze». Con queste parole il presidente del Veneto Luca Zaia ha commentato la situazione epidemiologica in Veneto e gli assembramenti che si sono registrati nel corso del fine settimana anche a Venezia.

Nuova ordinanza in Veneto nel fine settimana?

Il governatore l'ha specificato: se sarà necessario prendere dei provvedimenti, non sarà firmata un'ordinanza «pesante» che vada a pesare ulteriormente sulle attività economiche. Nessuna chiusura di confini comunali, ma se ordinanza sarà, «avrà effetto già questa settimana», e quindi prima del weekend, quando si riscontrano le maggiori difficoltà a contenere gli assembramenti.

Zaia è intervenuto anche sul tema dei vaccini, spiegando che pare che sul mercato ci sia una possibilità concreta di poter acquistare dosi autorizzate e legali. «Come Regione, - ha spiegato - abbiamo avuto i primi contatti con un paio di aziende. Ci è stata data disponibilità immediata, ma è ancora tutto da verificare. Di certo ci sarebbe più disponibilità se comprassimo dei vaccini "non autorizzati", ma seguiremo ovviamente la via della legalità».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assembramenti nel weekend, Zaia: «Nessuna ordinanza, ma stiamo facendo riflessioni»

VeneziaToday è in caricamento